x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

A febbraio debutta il Bike Spring Festival

29 gennaio 2018
A febbraio debutta il Bike Spring Festival
Alle Fiere di Parma va in scena la prima edizione del Bike Spring Festival, inizia venerdì 16 e termina domenica 18 febbraio. Oltre 30 mila mq di area indoor dedicata al ciclismo, un anello di 700 mq per Mountain Bike e e-bike. Il tutto all'interno di T&O, il salone dedicato al turismo e all’outdoor, un format unico in Italia dedicato al mondo del turismo attivo e ai nuovi trend dello sport outdoor

La pista indoor per pedalare

Da segnare rigorosamente in agenda: dal 15 al 18 febbraio, alle Fiere di Parma, si svolgerà il T&O, il salone dedicato al turismo e all’outdoor. Si parla del mondo del plein air e dei nuovi trend delle vacanze attive. Non poteva certo mancare il ciclismo e così debutta il Bike Spring Festival, che inizia venerdì 16 e termina domenica 18 febbraio.
Di cosa si tratta? Una tre giorni in cui si fondono esposizione di prodotto, gare, test ed esibizioni, all'interno del padiglione 2 di Fiere di Parma (www.fiereparma.it). La collocazione in calendario è funzionale rispetto gli appuntamenti a due ruote di rilevanza a livello nazionale e internazionale.
Bike Spring Festival si sviluppa in un'area di 32.000 mq nei quali sarà ricreato un bike park con una grande pista indoor dedicata alla mountain bike (700 mq), oltre a piste per divertirsi con la bici da strada e l’e-bike.

Una fiera "esperenziale"

Il tutto si svolge in un angolo d'Italia dalla forte vocazione ciclistica. Parma ha dato i natali a campioni del calibro di Vittorio Adorni (vincitore del Giro d'Italia nel 1965 e del Campionato del mondo nel 1968) e Claudio Torelli (professionista dal 1978 al 1986 con la vittoria di una tappa al Giro che dà lustro alla sua carriera). E ha legato la sua storia, negli anni Sessanta e Settanta, a grandi squadre come La Salvarani, la Scic e la Salamini – Luxor TV.
Quel che ci aspetta è una fiera "esperenziale" a tema sportivo collocata in un format dinamico. Inoltre, il quartiere fieristico di Parma, facilmente raggiungibile da tutte le grandi città del Nord Italia, ospiterà quindi un festival sportivo in grado di fare crescere la community fidelizzata al mondo della bici, con l’opportunità per le aziende di favorire le attività di sell-out.

Il salone dedicato al turismo e all’outdoor

Merita un approfondimento il T&O, il salone dedicato al turismo e all’outdoor, è un format unico in Italia dedicato al mondo del turismo attivo e ai nuovi trend dello sport all'aperto. Ospiterà la più grande pista indoor di MBT e 10.000 mq dedicati al golf. Gli appuntamenti ospitati dal Salone in quel periodo sono, come vale la pena evidenziare, il Bike Spring Festival (16-18 febbraio) e il Parma Golf Show (17-19 febbraio) .
In numeri: 80 mila mq dedicati ai mezzi e alle destinazioni del turismo in libertà, oltre 30 mila mq di area indoor dedicata al ciclismo, con l'anello appunto di 700 mq per Mountain Bike e E-bike, un'area Hydro test per Stand Up Paddle, Cayak e Canoa; un'area dedicata a tende, caravan e camper.

Il programma

Ci sono allettanti gare in programma. Sabato 17 febbraio si svolgono una competizione dedicata allo scatto fisso, la prima tappa del Campionato nazionale EBX - Electric Bike Cross Championship - e per gli amanti delle ruote grasse una XCO riservata alle categorie Allievi, Esordienti e Juniores, a cura della Federazione ciclistica italiana. Sempre a cura della Fci, domenica 18 febbraio è prevista una Short Track per Giovanissimi, mentre la gara dei cicloamatori su strada è ancora in fase di definizione.
Show ed eventi in programma sono stati pensati anche per le famiglie, in un territorio che offre eccellenze eno-gastronomiche e un’ampia scelta di percorsi cicloturistici.
Un invito a saperne di più sul turismo attivo, un modo di viaggiare che si affianca alla ricettività tradizionale e che permette di scoprire i luoghi in maniera ecologica. Si entra in stretto contatto con la natura, mantenendosi in forma e in compagnia di amici e familiari. Un approccio eco-friendly che un numero crescente di persone mette in atto tutto l’anno, anche grazie alla diffusione delle bici a pedalata assistita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta