x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Quarq D-Zero e D-Four91

29 agosto 2017
di Sebastiano Modica
Quarq D-Zero e D-Four91
Quarq, brand con sede nel South Dakota in Usa e orbitante nell’universo Sram, lancia due nuovi modelli che vanno ad arricchire un catalogo davvero vario e interessante

Nella pianificazione di una preparazione atletica nulla deve essere lasciato al caso. Dagli obiettivi ai metodi fino agli strumenti da utilizzare. E tra questi ultimi al primo posto si pone l’ormai immancabile misuratore di potenza.
Ciò che una volta era appannaggio di atleti professionisti oggi sembra essere alla portata di quasi tutte le tasche con un mercato ricco di proposte di marche, modelli e prezzi.
Quarq, brand con sede nel South Dakota in USA orbitante nell’universo Sram, lancia due nuovi modelli che vanno ad arricchire un catalogo davvero vario e interessante e più precisamente porta la gamma DZero a ben sette modelli.

Due modelli per le grandi S

Quarq D-Zero e D-Four91

Per il 2018 il brand americano presenta quindi le versioni specifiche rispettivamente per le guarniture Specialized S-Works e il nuovo Shimano Dura-Ace R9100.
Il nuovo DZero per Specialized sostituisce integralmente lo spider della guarnitura S-Works Carbon.
Mantiene il tradizionale spider a 5 bracci compatibile con le guarniture S-Works Carbon Road dal 2013 al 2017, disponibile con giro bulloni da 110 e 130 BCD.
Connettività sia con tecnologia Bluetooth low energy che ANT+, accuratezza con un margine del 1,5%, AxCad per il rilevamento della cadenza senza l’utilizzo di appositi sensori, impermeabilità IPX7, Omincal ovvero la possibilità di sostituire le corone senza necessità di ricalibrazione o compromissione dell’accuratezza di misurazione, alimentazione tramite batterie CR2032 reperibili ovunque con durata fino a 200 ore e sostituzione tool-free, e infine garanzia di 2 anni.

Per il nuovo Dura-Ace R9100

Quarq D-Zero e D-Four91

Per quanto concerne il modello dedicato al nuovo Dura-Ace R9100, il DFour91, troviamo lo spider Exogram carbon compatibile con le corone Shimano R9100 tale da mantenere piena compatibilità con il resto della trasmissione.
Il DFour91 si avvale dello standard proprietario Shimano 4-bolt BCD con lo spider che esteticamente si abbina perfettamente al nuovo Dura-Ace, entrambi neri, ma richiedente movimento centrale Sram, sia GXP che BB30, inclusa compatibilità con lo standard BB386EVO.
Ultima nota, il DFour91 è disponibile in un’ampia gamma di lunghezza pedivelle (162.5, 165, 170, 172.5, 175 e 177,5 mm).
Identiche al DFour per Specialized le caratteristiche generali inerenti connettività, alimentazione e garanzia.
Entrambi i modelli, come il resto della gamma, sono realizzati presso lo stabilimento di Spearfish in South Dakota.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tags

Sposta