x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Sesso e sella

31 marzo 2017
di Mark Bailey
Sesso e sella
Passare molte ore a pedalare influisce sulla mia vita sessuale?

Non ci sono dubbi: oggi il ciclismo è in crescita. Non parliamo solo di biciclette vendute. Secondo la maggior parte degli studi moderni con la diffusione delle bici aumentano anche i benefici fisici, mentali, sociali e ambientali alla popolazione, dovuti alla superiore attività fisica e all’uso di un mezzo alternativo a quelli a motore.
Tuttavia la crescente popolarità delle granfondo, e in generale delle pedalate sulla lunga distanza, ha portato anche a una maggiore attenzione all’impatto fisiologico della bici sul corpo, e in particolare a ciò che succede nelle regioni inferiori, alle implicazioni sulla fertilità, per gli uomini, e all’incidenza di traumi agli organi sessuali per le donne. Ma prima di preoccuparci, cerchiamo di gioire dei benefici che l’amore per la bicicletta può portare ad altre attività.
Una ricerca della British Heart Foundation eseguita su 600 persone (uomini e donne) ha dimostrato che quasi una donna su quattro preferisce uscire con un ciclista invece di un atleta di un altro sport.
Tra persone che hanno già una relazione le cifre sono ancor più interessanti. Secondo un’ulteriore indagine sull’impatto del ciclismo sul sesso (sempre eseguita in Inghilterra), il 79% degli intervistati afferma che il ciclismo li mette di buon umore verso i loro partner, gli amici e la famiglia; il 66% pensa che i loro rapporti siano migliorati; il 39% trova che gli spostamenti in bici abbiano dato loro più energia e abbiano migliorato la loro vita sessuale.
Dietro questi risultati c’è una spiegazione scientifica: “La bicicletta dà un importante contributo al miglioramento della salute cardiovascolare e all’aumento del flusso sanguigno”, spiega Roger Walker, consulente urologo all’ospedale di Spire Sant’Antonio nel Surrey. “È stato dimostrato che questi due effetti sono importanti per una sana funzione sessuale, e anche che il ciclismo è un mezzo ideale per affrontare le problematiche legate alla disfunzione sessuale, soprattutto tra gli uomini che si avvicinano alla mezza età”.

L'articolo completo è sul numero 12 di Cyclist.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta