Test bici da granfondo

8 giugno 2017
di Peter Stuart
Test bici da granfondo
La madre delle granfondo inglesi è la Fred Whitton nel Lake District. Quale banco di prova migliore per tre bici endurance quali la Bianchi Infinito CV, la BMC Roadmachine RM02 e la Giant Defy Advanced Pro 0?

La Fred Whitton è un evento al quale ogni ciclista che si rispetti dovrebbe partecipare almeno una volta nella vita – e mai due volte. È una corsa estremamente difficile, fino a 3.900 metri di dislivello in 180 chilometri, e conta sei spaventose salite con pendenze ben oltre il 20%. È stato il primo grande evento del suo genere in Gran Bretagna e molti restano dell’opinione che sia ancora il più impegnativo.
Detto ciò, per Cyclist il Lake District sembra proprio il luogo adatto a testare tre biciclette appositamente studiate per soddisfare le esigenze di una granfondo. Le pendenze del Passo Honister e del Passo Newlands sono così dure che ogni grammo in eccesso o accenno di flessione della bici si pagano a caro prezzo, mentre le discese sono così ripide e tecniche che la precisione di guida è di vitale importanza.
Le strade dissestate della Cumbria (contea in cui si trova il Lake District) aggiungono ulteriore difficoltà alla sfida, e una bici endurance deve essere in grado di mantenere il comfort sulla sella per otto ore: se supera questa prova può far bene ovunque.
Quindi, partiamo dal principio. Abbiamo portato con noi tre biciclette: la Bianchi Infinito CV, la BMC Roadmachine RM02 e la Giant Defy Advanced Pro 0. Tutte sono della stessa fascia, ognuna nata col desiderio di essere un punto di riferimento tra le bici endurance veloci e confortevoli. Giant e BMC hanno optato per le moderne tendenze in fatto di endurance – freni a disco e cambio elettronico – mentre il brand Bianchi è rimasto fedele alla tradizione italiana, con un gruppo meccanico Campagnolo e freno tradizionale (anche se esiste una versione di Infinito con freni a disco).

L'articolo completo è su Cyclist numero 14.

Immagini Patrik Lundin

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta