04 November 2020

La 2+ milioni di km taglia il traguardo con successo

La manifestazione non competitiva organizzata da Bikevo a supporto di Dynamo Camp e dell'attività giovanile della Federazione Ciclistica Italiana si è chiusa con un risultato più che soddisfacente

1/3

L'obiettivo è stato raggiunto e superato. La 2+ MILIONI DI KM, manifestazione non competitiva ideata e organizzata da Bikevo, in cui i km pedalati venivano convertiti in donazioni a favore dell’attività di Terapia Ricreativa di Dynamo Camp e a supporto dell’attività ciclistica giovanile della Federazione Ciclistica Italiana, si è conclusa con un totale di 2.157.066 di km.

1.254.417 di km sono stati "donati" da singoli ciclisti registrati e squadre aziendali, a cui si aggiungono 902.649 di km percorsi nelle 4 settimane di evento dalle società della FCI e dal Giro d’Italia Giovani Under23.

Complessivamente, sono 1.435 i ciclisti che si sono registrati, singolarmente o raggruppati in squadre, aggregando 2.907 donazioni, che, insieme alle donazioni aziendali, hanno raccolto un totale di 123.283 €. Registrandosi, hanno corso in ogni parte d’Italia, strada o sentiero.

“Grazie a tutti coloro che si sono spesi in queste 4 settimane di durata dell’evento, di cui 3 in concomitanza con il Giro d’Italia, pedalando per sostenere la nostra causa, e decidendo in numerosissimi casi di incrementare i km donati, moltiplicando quelli effettivamente pedalati o aggiungendo km percorsi in precedenza durante il 2020, permettendoci così di raggiungere l’obiettivo” è il ringraziamento di Max Morocutti, CEO di Bikevo e ideatore dell’iniziativa.

Fondamentale è stata la partecipazione di ciclisti individuali, grandi appassionati. Sul podio per numero di km donati: Carlo Fabio Marcello Calcagni, Paolo Biocca, Emidio Terra.

Determinante anche l’adesione delle squadre, tra cui le squadre aziendali, che hanno saputo creare adesione intorno al progetto anche nei casi di dipendenti in Smart Working. I primi cinque classificati tra le Aziende per numero di km donati sono: Poste Italiane Bike Team, Mediolanum Bike Team, Fastweb Team Bike, Suzuki Team, Dell Technologies Team. I primi cinque classificati tra le squadre amatoriali sono: TEAM 100.1 ASD, Bikeforlife, Poste Team Saette, GIONDENT MILANO, TEAM CALCAGNI.

Metà della raccolta verrà devoluta alla Federazione Ciclistica Italiana a supporto dell’attività ciclistica giovanile e metà a Dynamo Camp. FCI utilizzerà i fondi per intervenire direttamente in 140 scuole di ciclismo presenti sul territorio nazionale, realizzando tra le 20 e le 30 manifestazioni a carattere promozionale a partire dal mese di febbraio 2021 con un coinvolgimento di oltre 5.000 giovani e di età compresa tra i 5 ed i 15 anni. Ad ogni manifestazione potranno prendere parte, oltre agli iscritti di ciascuna Scuola di Ciclismo, anche tutti i giovani presenti il giorno della manifestazione che intendano cimentarsi sui percorsi allestiti.

Dynamo Camp utilizzerà i fondi per le attività di Terapia Ricreativa che offre gratuitamente ogni anno a oltre 1.600 bambini e ragazzi dai 6 ai 17 anni affetti da patologie gravi e croniche, presso Dynamo Camp, e agli oltre 5.000 che raggiunge in ospedali, associazioni e case famiglia di tutta Italia: arrampicata, tiro con l’arco, cavallo, piscina, e, anche in ospedale, radio, teatro, musical, circo, con l’obiettivo del divertimento e dello svago ma soprattutto di far riacquisire loro fiducia in se stessi e nelle proprie capacità.

“Questo evento, così disegnato, consente di pedalare in sicurezza, in auto-responsabilità e nel rispetto delle direttive sanitarie vigenti anche nei periodi più restrittivi, motivati dal piacere della corsa e dall’impegno verso uno scopo benefico. L’appuntamento è per il 2021. E squadra vincente non si cambia.” è la chiosa di Max Morocutti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA