Niente Parigi-Roubaix ad aprile

Il quotidiano francese Le Parisien ha rivelato in anteprima che l'Inferno del Nord sarà nuovamente rinviato anche nel 2021 a causa del Covid. Possibile un nuovo posizionamento a fine ottobre.

1/4

Parigi-Roubaix.

Dovremo aspettare ancora un po' per il ritorno della Parigi-Roubaix. Il giornale francese Le Parisien ha infatti rivelato in anteprima che la gara, originariamente prevista per domenica 11 aprile, sarà ufficialmente rinviata dall'organizzatore. L'annuncio la prossima settimana.

Non una sorpresa, viste le nuove restrizioni anti-Covid scattate in Francia il 19 marzo scorso e che hanno interessato 16 dipartimenti, compresi l’intera regione di Parigi e tutto l’Hauts-de-France, vale a dire il nord del Paese.

Il comitato organizzatore ha cercato di raggiungere un accordo con i Ministeri dello Sport e della Sanità francesi per far sì che la corsa si svolgesse, come in altri casi, in una bolla e senza spettatori, ma è stato ritenuto irragionevole in questo momento dedicare risorse pubbliche, compresi medici e polizia, per una gara ciclistica, seppur importante come la Parigi-Roubaix, che prevede tanti chilometri di pavé e un rischio più elevato di possibili incidenti.

Quindi dopo il rinvio e l'annullamento del 2020, con l'ultima edizione vinta da Philippe Gilbert nel 2019, anche quest'anno continuerà l'attesa per la prima edizione dell'Inferno femminile del Nord, che avrebbe dovuto prendere il via lo scorso anno.

Le possibili date di slittamento potrebbero essere a fine ottobre, il 24 o più probabilmente il 31. Ma intanto a rischio ci sono anche le classiche belghe. Dalle Fiandre alla Vallonia tutti gli indicatori della pandemia sono in rapido aumento e anche in questo caso il governo sta meditando un nuovo lockdown.

Aggiornamento 01.04.2021

La Parigi-Roubaix è stata ufficialmente rinviata a sabato 2 ottobre (gara femminile) e domenica 3 ottobre (gara maschile).

© RIPRODUZIONE RISERVATA