a cura della Redazione - 29 January 2021

Emily Batty entra nella famiglia Canyon

La forte atleta canadese del cross country entra a far parte del team Canyon e ha già individuato le caratteristiche che rendono speciali le sue nuove bici Lux e Exceed

Una figura che fa breccia non solo nel modo del ciclismo e in particolare del cross country (Il cross country “XC” è la disciplina della mountain bike più vicina al classico ciclismo) ma va oltre perché la sua è una presenza femminile che non si limita ad eccellere nel mondo delle corse. Emily Batty, la trentaduenne canadese di Oshawa due volte medaglia di bronzo ai Campionati del mondo, due terzi posti nei ranking mondiali, quattro titoli nazionali canadesi e una Fondazione che porta il suo nome a supporto dei giovani ciclisti, punta a un 2021 ricco di obiettivi importanti. Il primo è rappresentato dal suo passaggio ufficiale come atleta nel team Canyon, dopo una lunga militanza nel Trek Factory Racing.

Entusiasmo che contagia anche il Ceo del brand di Coblenza, Armin Landgraf: “Emily è una fantastica aggiunta alla famiglia Canyon, sia per la sua abilità in bici che per ciò che porta in termini di personalità. Con tutta la sua esperienza, non si esibirà solo quando sarà il momento della gara, ma ci fornirà anche preziosi feedback che possiamo utilizzare per un ulteriore sviluppo delle nostre biciclette”.

Ed Emily Batty ha le idee molto chiare quando si entra nel merito: "Le mie nuove bici Canyon sono incredibili. La Exceed e la Lux (basata sull'attuale Lux CF SLX 9 Team) sono entrambe così perfettamente bilanciate nella parte anteriore e quella posteriore che posso spingerle senza perdere la ruota anteriore. Canyon incoraggia i miei riscontri, mi sento finalmente coinvolta nello sviluppo del prodotto”. E prosegue: "La risposta della maggior parte dei produttori alla moderna bici da corsa XC è stata quella di avere un angolo del tubo sterzo rallentato, un tubo superiore più lungo e un triangolo posteriore più corto, ma non è così semplice. Canyon ha fatto un lavoro impressionante nel pensare in grande su ogni aspetto relativo alla performance delle bici da cross country”.

Per questa ragione ha dichiarato di sentirsi pronta ad affrontare una grande stagione agonistica che la vedrà impegnata alle Olimpiadi, ai Campionati del Mondo e in Coppa del Mondo. Incoraggiante anche la dichiarazione del fondatore di Canyon, Roman Arnold: "Seguo la carriera di Emily e siamo da tempo attivi nel mondo delle corse olimpiche di cross country. Sono felice che Emily abbia riposto la sua fiducia in noi e sono sicuro che sarà in grado di crescere ulteriormente come atleta”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA