a cura della Redazione - 21 March 2021

Al via il Trofeo Binda, secondo appuntamento Uci Women’s World Tour

Marianna Vos e le migliori atlete del World Tour alla ventiduesima edizione del Trofeo Alfredo Binda in programma oggi a Cittiglio, paese natale del grande “Imbattibile”

Torna a Cittiglio, in provincia di Varese, il grande ciclismo internazionale al femminile con la ventiduesima edizione del Trofeo Alfredo Binda - Comune di Cittiglio - Trofeo Almar, secondo appuntamento agonistico stagionale dell’Uci Women’s World Tour dopo la Strade Bianche (vinta dall'olandese Chantal Van den Proek-Blaak che sarà al via anche al Trofeo Binda) dello scorso 6 marzo.

Saranno 126 le atlete in gara in rappresentanza di nove squadre World Tour e tredici formazioni Continental che, nel pieno rispetto delle rigorose norme di sicurezza anti Covid, daranno vita a una gara di altissimo livello vista la partecipazione delle più forti cicliste del circuito e con protagoniste del calibro di Marianna Vos, leggenda olandese del ciclismo femminile e della piemontese di Ornavasso Elisa Longo Borghini, reduce dal secondo posto alla Strade Bianche.

La gara scatterà oggi alle ore 12:10 con partenza da Cocquio Trevisago e si concluderà a Cittiglio alle ore 16.00 circa dopo 141,8 km. Percorso idealmente diviso in tre differenti tratti. Il primo è un anello di sette chilometri per Olginasio e Besozzo da ripetere due volte, seguito da un secondo tratto fino a Luino con le salite di Grantola e Brinzio per giungere al tradizionale circuito finale, da ripetere quattro volte, per Brenta, Casalzuigno, Cuveglio, Cuvio, Orino, Azzio, Gemonio e Cittiglio.

La gara delle donne élite sarà preceduta, alle ore 8:25 dalla partenza, sempre a Cocquio, dell’ottavo Piccolo Trofeo Binda – Valli del Verbano per donne junior, valevole per l’assegnazione della Coppa delle Nazioni 2021 su un tracciato complessivo di 73,4 chilometri.

In tv sarà possibile seguire la diretta del Trofeo Binda su RaiSport e su Eurosport 2 dalle ore 14.30, e via web su Cycling Sport Promotion.

© RIPRODUZIONE RISERVATA