Ashton Lambie infrange il muro dei quattro minuti nell'inseguimento individuale

L'americano ha battuto il record mondiale di Filippo Ganna, in altitudine, in Messico, diventando il primo a scendere sotto i quattro minuti.

Ashton Lambie durante il record.

Ashton Lambie ha imposto un ritmo impossibile (60,25 km/h di media) per segnare il nuovo record mondiale di inseguimento individuale di 4 km, con un tempo di 3 minuti 59 secondi e 930.

È la prima volta che un ciclista scende sotto il muro dei 4 minuti. Il suo precedente tentativo, 24 ore prima, era stato di 4:02 secondi.

Il primato al velodromo messicano di Aguascalientes ha battuto il precedente record di 4:01.934 stabilito all'inizio di quest'anno dal nostro Filippo Ganna, anche se al momento non è ancora stato dichiarato ufficiale, in attesa di conferma da parte dei giudici.

Si dice che la pista messicana sia la più veloce del mondo, grazie alla sua altitudine di 1800 metri.

Lambie, sempre a Aguascalientes, nell'agosto 2018 in 4:07 aveva battuto il vecchio record dell'australiano Jack Bobridge stabilito nel 2011.

Il corridore americano aveva dichiarato la sua voglia di battere il record del mondo dopo che la squadra maschile statunitense dell'inseguimento a squadre non era riuscita a qualificarsi per le Olimpiadi di Tokyo.

E proprio a Tokyo Filippo Ganna aveva poi guidato la squadra italiana alla conquista della medaglia d'oro con un tempo di 3:42 battendo la Danimarca.

E ora cosa succederà?

© RIPRODUZIONE RISERVATA