di Rosario Palazzolo - 05 gennaio 2019

Fino a 250 euro per comprare la bici. Da Bari parte la sfida per la mobilità dolce

L'obiettivo del sindaco Decaro è raddoppiare in un anno il numero delle biciclette presenti in città, favorendone l'acquisto e l'utilizzo per gli spostamenti casa lavoro e casa scuola. Un esempio per gli altri sindaci?

"Hai voluto la bici? E noi ti aiutiamo". E' il titolo del post, condiviso dal sindaco di Bari Antonio Decaro che annuncia un contributo significativo per tutti gli amanti delle biciclette della sua città.
Col nuovo anno è stato pubblicato il bando per selezionare una lista di rivenditori di biciclette abilitati a consegnare un contributo a chi acquisterà una nuova due ruote. Sarà possibile ottenere fino a 150 euro per una bicicletta tradizionale e fino a 250 euro per una bici a pedalata assistita.
Lo sconto, spiega il primo cittadino, si "riceverà direttamente nei negozi autorizzati, compilando un modulo di richiesta - spiega - Potranno fare domanda tutte le persone maggiorenni residenti a Bari e i genitori potranno richiedere il contributo per i figli minori, fino a una bici per ciascun componente familiare. Una volta acquistata la bici, il Comune di Bari promuoverà un concorso per assegnare un rimborso chilometrico a tutti i cittadini che dimostreranno di utilizzare le due ruote per gli spostamenti quotidiani casa lavoro o casa scuola".
L'obiettivo del sindaco è raddoppiare in un anno il numero delle biciclette presenti in città.
Ma il lavoro da fare è ancora lungo e difficile. Molti cittadini hanno ricordato al sindaco Decaro che la città necessita di più piste ciclabili e di maggiore sicurezza anche contro i furti. La strada è tracciata non resta che proseguire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA