Oro: Martina Fidanza campionessa del mondo nello scratch

Sul velodromo di Roubaix, l'azzurra bergamasca portacolori della Polizia di Stato, parte all'attacco a cinque giri dal termine e non si ferma più.

1/5

Foto UCI.

Ripartiamo da dove ci erravamo lasciati. Dopo le medaglie iridate di Filippo Ganna e Elisa Balsamo ai mondiali su strada delle scorse settimane, ecco il primo oro su pista ai Campionati Mondiali di Roubaix, ad opera dell'azzurra Martina Fidanza, nello scratch.

Lo strach è la disciplina indoor più simile alle corse su strada, in cui la classifica finale, dopo la classica partenza in linea, viene stilata semplicemente in base all'ordine di arrivo al traguardo dopo 10 (per le donne) o 15 chilometri (per gli uomini). E dove i ciclisti doppiati nei 250 metri di pista vengono automaticamente eliminati.

Martina Fidanza, 21 anni, ha messo tutte le sue avversarie in fila. Dopo essere rimasta a ruota della favorita Jennifer Valente per 30 dei 40 giri totali, nei cinque giri finali stacca tutto il gruppo senza che nessuno possa reagire e provare a chiudere lo strappo, rischiando quasi di raggiungere la coda della gara e tagliando il traguardo in solitaria. Alle sue spalle argento per l'olandese Maike van der Duine e bronzo alla statunitense Jennifer Valente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA