Caschi Abus, protezione ai massimi livelli

Abus fornisce una gamma completa di caschi con tecnologie e costi adatti alle necessità di ogni ciclista.

In senso orario da sinistra in alto: ABUS Aventor; ABUS Macatore; ABUS Viator; ABUS Viator; ABUS StormChaser.

È normale vedere caschi Abus come l'Airbreaker e il Gamechanger indossati dai professionisti del Team Movistar in tutte le gare del World Tour.

Campioni come Alejandro Valverde e Marc Soler esigono il massimo dalle loro attrezzature e l'attenzione di Abus all'innovazione e alla qualità le consente di fornire prodotti che soddisfano standard e richieste rigorose.

Ciò che non è ovvio, soprattutto per chi pratica ciclismo ad alti livelli, è la gamma completa di caschi stradali e urbani di Abus che riescono a soddisfare budget e esigenze di qualsiasi ciclista.

Il loro prezzo può variare ma la qualità, le prestazioni e la sicurezza dei caschi Abus rimangono sempre su tutta la gamma.

ABUS Macator

€ 45 (€ 75 con Mips)

Il Macator è il casco entry level della gamma Abus ma, grazie alle sue caratteristiche, supera di gran lunga il suo peso in termini di prestazioni.

È importante sottolineare che, oltre alla versione normale, Abus offre anche il Macator con la tecnologia slip-plane di Mips integrata, un rivestimento interno che consente al casco di muoversi indipendentemente all'impatto, riducendo la violenza rotazionale subita dal cervello in caso di incidente.

A 75 euro è uno dei caschi più convenienti sul mercato con tecnologia Mips.

Il notevole peso ridotto è una caratteristica fondamentale di tutti i caschi Abus e il Macator pesa solo 278 g per una taglia media.

Anche la ventilazione è buona: 5 aperture d'aria e 8 punti d'estrazione aiutano a massimizzare il flusso sopra la testa, utilizzando una rete per proteggerla dagli insetti.

La vestibilità sicura del Macator è assicurata dal sistema di allacciatura "Zoom Ace Urban" di Abus, regolabile in altezza e racchiude completamente la testa con una fascia che non crea punti di pressione quando viene stretta utilizzando la rotella antiscivolo .

ABUS Aventor

€ 130

L'Aventor privilegia la ventilazione e la leggerezza, con un peso di soli 240 g per una taglia media.

Mentre i team di professionisti sponsorizzati da Abus ora utilizzano l'Airbreaker e il Gamechanger durante il World Tour, il design dell'Aventor è stato testato e perfezionato ai massimi livelli: prima che arrivassero i caschi più recenti, questo era il casco preferito dai professionisti per le lunghe e calde giornate in montagna.

Come tutti i caschi Abus dal livello intermedio in su, il guscio in policarbonato dell'Aventor protegge il bordo inferiore dell'EPS per una maggiore durata e uno scheletro in polimero "ActiCage" rafforza il guscio in EPS in caso di incidente.

Per quanto riguarda il comfort, l'Aventor è ben equipaggiato grazie alla sua imbottitura antibatterica e al sistema di allacciatura regolabile "Zoom Ace" di Abus, una robusta rotella di regolazione, facile da usare al volo.

ABUS Viantor

€ 95 (€ 130 con Mips)

Il Viantor è essenzialmente il fratello minore dell'Aventor, e come tale adotta gran parte dello stile generale del suo fratello Abus più esclusivo.

Tuttavia, ci sono alcune piccole differenze, come ad esempio il peso di 270 g per una taglia media mezzo, ma con un prezzo notevolmente ridotto.

Il casco utilizza sempre il rinforzo della calotta "ActiCage" e il sistema di ritenzione regolabile "Zoom Ace".

Anche la disposizione delle prese d'aria è più o meno la stessa: le grandi prese d'aria nella parte anteriore garantiscono che il flusso d'aria sopra la testa sia ottimizzato anche ad alte velocità, mentre le grandi aperture di scarico nella parte posteriore consentono al calore di fuoriuscire durante le salite più lunghe e impegnative.

Il Viantor offre anche qualcosa che l'Aventor non ha: l'opzione di una versione equipaggiata con Mips. Una proposta convincente, indipendentemente dal budget.

ABUS StormChaser

€ 150

Lo StormChaser prende molti spunti di stile e funzionalità dall'Airbreaker premium. È leggero (227 g per una taglia media) e il suo guscio liscio a basso profilo offre una buona efficienza aerodinamica.

7 prese d'aria di ingresso e 16 di uscita si combinano con il design "Forced Air Cooling" di Abus (una canalizzazione interna scolpita nel guscio in EPS) per garantire un'elevata ventilazione.

Il casco utilizza uno scheletro incorporato nell'EPS del casco chiamato "ActiCage" per aiutare a mantenere l'integrità del casco in caso di impatto. Il suo guscio in policarbonato si estende sulla base del guscio in EPS, proteggendo l'area esposta dall'usura.

Comunemente utilizzato dai professionisti, lo Stormchaser fornisce esattamente quello di cui ha bisogno un ciclista moderno (e niente di ciò che non gli serve).

© RIPRODUZIONE RISERVATA