Cyclist magazine numero 54: in vendita ora!

Sul fascicolo di giugno 2021: La strada segreta dello Zoncolan; Libertà, avventura, scoperta: l’essenza del bikepacking; Emozioni e sensazioni al Giro-E; Bernal e il suo Giro d’Italia; Confronto bici aero; In prova la nuovissima Canyon Grizl.

Il nuovo numero di Cyclist magazine (foto in copertina di Mike Massaro).

SFOGLIA L'ANTEPRIMA

Le parole del Segretario generale delle Nazioni Unite in occasione della Giornata Mondiale della Bicicletta rappresentano un vero e proprio manifesto dalla parte di chi pedala.

I primi giorni del mese di giugno ci hanno visto impegnati a onorare alcune tra le Giornate Mondiali promosse dall’Organizzazione delle Nazioni Unite che considero in assoluto le più significative: Ambiente (istituita nel 1972, 5 giugno), Oceani (inaugurata nel 1992, 8 giugno), Bicicletta (3 giugno, la più recente, approvata nel 2018).

Confesso di essere stato tentato di riportare integralmente il messaggio con cui António Guterres, il segretario generale dell’Onu, ha presentato la Giornata Mondiale dedicata alla nostra compagna a due ruote. Rimando alla lettura integrale del suo appello.

Prenderò invece solo alcuni passaggi che ritengo importante segnalare e che mi permettono di introdurre alcuni argomenti che leggerete nelle prossime pagine del magazine.

“La bicicletta è libertà; la bicicletta è divertimento”, ci ricorda Guterres. “Fa bene alla salute - fisica e mentale - e fa bene al nostro, unico, pianeta”. Basterebbero queste due righe stringate per salire in sella a una bici, iniziare a pedalare, e non voler più smettere. Magari desiderando un’avventura in bikepacking come ci spiega Andrea Guerra nel servizio intitolato Essere bikepacker. Oppure sognare di domare una salita leggendaria come lo Zoncolan, protagonista questo mese della Big Ride, che dopo aver messo a dura prova i più forti corridori al mondo al recente Giro d’Italia (a proposito, splendida la vittoria solitaria di tappa del giovane Lorenzo Fortunato) attende paziente anche la vostra performance.

Il “nostro, unico, pianeta” rimarca Guterres. Già, c’è rimasto poco tempo, dobbiamo curarlo e l’uso della bicicletta rappresenta un rimedio assai efficace contro chi ancora oggi si ostina a non voler tenere comportamenti virtuosi ed ecosostenibili verso l’ambiente. Il mondo e il mercato del ciclismo lo hanno capito perfettamente, dimostrando grande attenzione alla neutralità climatica e agendo con fatti concreti. L’impegno profuso dall’Alto Adige, come leggerete nell’articolo Bike Hospitality, deve essere un esempio per tutti.

Così come, concretamente, è necessario agire e in fretta sulla sicurezza di chi usa la bicicletta, dal ciclista professionista, al cicloturista, al pendolare.

Guterres lancia la sfida: “Servono maggiori sforzi per migliorare la sicurezza stradale e integrare la bicicletta nella pianificazione e nella progettazione del trasporto sostenibile. Investimenti nelle infrastrutture cittadine, tra cui corsie protette e altre misure per promuovere la sicurezza e contrastare la lunga egemonia dell’automobile”.

Nessuno vuole criminalizzare l’auto e un suo corretto utilizzo, ci mancherebbe. Ma faccio mio l’incitamento finale del Segretario Onu: continuate a far girare quelle (due) ruote!

Vittorio Nava Direttore

Cosa trovi sul Numero 54?

Il numero 54, Giugno 2021, di Cyclist magazine è in vendita in edicola e sullo store digitale. Puoi acquistarlo qui o abbonarti qui.

Il nuovo numero di Cyclist magazine (foto in copertina di Mike Massaro).

Tutto un altro Giro. Cyclist ha pedalato sei tappe del Giro-E, l’evento parallelo al Giro d’Italia per comprendere le sensazioni offerte dalle e-bikes. E le fatiche dei Pro

La strada segreta. Non è nemmeno mostrata sulla maggior parte delle mappe, ma se conosci le persone giuste c'è una terza via sul Monte Zoncolan.

Essere bikepacker. Libertà, avventura, scoperta: l’essenza di questa moderna filosofia applicata al mondo delle due ruote che raccoglie un numero sempre crescente di praticanti.

Bike Hospitality. L'Alto Adige è il luogo perfetto per un ciclismo naturale e sostenibile, reso ancor più attraente da infrastrutture e servizi dedicati proprio ai ciclisti.

Bici & Musica. Che armonia! In viaggio col baritono Giacomo Medici. Dalle Marche alla Germania alla scoperta di luoghi fissati su un pentagramma immaginario.

Lame scintillanti. Tutte le bici aero sono affilate, eleganti e veloci, ma qual è la migliore? Gli esperti di Cyclist offrono le loro opinioni.

La volata di Northwave. Il celebre marchio italiano di scarpe da bici compie trent’anni. Intervista al general manager Davide Rossetti.

Il numero 54 di giugno 2021 di Cyclist lo trovi nelle migliori edicole italiane. Attivo anche il servizio lamiacopia.sodip.it se desideri assicurarti una copia del magazine presso il tuo edicolante di fiducia.

ACQUISTA LA COPIA DIGITALE

© RIPRODUZIONE RISERVATA