a cura della Redazione - 05 giugno 2019

Continental conquista il Giro 2019

Per il secondo anno consecutivo, gli pneumatici Continental hanno accompagnato il vincitore del Giro d'Italia oltre il traguardo finale. Nelle tre settimane della manifestazione, tante le iniziative in tema di sicurezza

1/2 Alessandro De Martino, AD di Continental Italia, premia Fausto Masnada con il trofeo Combattività

Come già avvenuto nel 2018 con Chris Froome, anche quest’anno gli pneumatici Continental hanno tagliato il traguardo finale del Giro insieme al vincitore Richard Carapaz. In sella alla sua Canyon, sono serviti 90 ore, 1 minuto e 47 secondi all’ecuadoriano per sbaragliare la concorrenza.

“Un altro successo che ci rende orgogliosi. Dopo il Giro, adesso aspettiamo il Tour de France. Anche in Francia molti campioni che puntano alla maglia gialla monteranno i nostri pneumatici spiega Alessandro De Martino, AD di Continental Italia Progettare prodotti altamente tecnologici e di qualità significa dare ai ciclisti, professionisti, amatori o dilettanti, uno pneumatico garantito in ogni occasione: pioggia, curve, ripide discese, frenate, cambio di superficie stradale. In ogni tappa del Giro gli pneumatici subiscono queste sollecitazioni ad una velocità elevata e il nostro compito è rendere sicura in ogni istante la gara dei corridori”.

Oltre ad essere safety sponsor della manifestazione e sponsor del format Combattività, il brand tedesco che fa della sicurezza su strada e dell’innovazione tecnologica la propria missione, ha premiato con un trofeo personalizzato il ciclista bergamasco Fausto Masnada, vincitore della categoria. Con 63 punti Masnada si è distinto per aver conseguito i migliori risultati in tutti i momenti agonistici della corsa. Il premio di “super combattivo” gli è stato consegnato nella prestigiosa cornice di Verona da Alessandro De Martino.

La sicurezza nel mondo delle biciclette e la sensibilizzazione sul tema della condivisione sicura della strada sono certamente tra i motivi che hanno spinto Continental a rinnovare la partnership con il Giro. Durante le tre settimane sono state numerose le iniziative realizzate nelle città toccate dalla gara. E proprio con questa filosofia è nato Vision Zero: Zero vittime, Zero feriti e Zero incidenti, l'ambizioso traguardo al centro della strategia di sviluppo di sistemi e prodotti Continental in grado di assistere oggi e di sostituire, un domani, l’uomo alla guida.

© RIPRODUZIONE RISERVATA