Davide Cassani, un "Ciclista Curioso"

"Il ciclista curioso" è una guida sentimentale attraverso venti itinerari per "scoprire pedalando angoli e scenari meravigliosi d'Italia".

Alla scoperta degli angoli più belli (e a volte nascosti) dello Stivale guidati dall’ex Pro e Ct della Nazionale maschile Davide Cassani e dallo scrittore Giacomo Pellizzari. Lo si può fare attraverso venti itinerari, dalle Alpi alla Sicilia, con diversi gradi di difficoltà, adatti ai vari livelli di preparazione fisica.

"Il ciclista curioso - Scoprire pedalando angoli e scenari meravigliosi d’Italia" è un libro che permette
di dare libero sfogo alla curiosità in sella a un mezzo straordinario come la bici.

Come scrive Gianni Mura nella prefazione: “Non è una guida per il ciclista furioso, quello bardato come se dovesse correre la Roubaix. Furiosi astenersi, curiosi benvenuti. Il ciclista curioso deve essere preparato. Nel fisico, se ci tiene ad affrontare i percorsi più duri, e nello spirito. Perché questo libro è anche una guida alla bellezza”.

L’idea del libro, corredato dalle cartine di Angelo Valenti, nasce da una riflessione in una pausa fra una pedalata e l’altra. Per I due autori, che hanno girato in lungo e in largo il nostro Paese, la bici non è solo un mezzo di trasporto o uno sport, ma anche uno strumento di scoperta. E tirando le somme di tutti questi giri, il ricordo più prezioso che è rimasto loro non è la trance agonistica né il vento sul viso, ma
il piacere di scoprire straordinari tesori nascosti e ammirare le bellezze che il mondo intero ci invidia.

“Lavorare con Davide è stato un piacere perché, in bici, è come se fosse rimasto un ragazzino. Gli puoi vedere la meraviglia negli occhi. Ci siamo divisi i percorsi e le parti da scrivere, e abbiamo trovato un’intesa speciale: lui si è occupato degli itinerari più classici, ma soprattutto degli aspetti più tecnici e sportivi. Io sono andato invece alla scoperta, cercando deviazioni, passaggi segreti e giocando il ruolo dell’esploratore. Utilizzando la scrittura per raccontare i paesaggi e le emozioni. Il risultato è una guida sentimentale che ancora non esisteva della nostra splendida Italia”, ci ha raccontato Pellizzari, che sul sito ciclistapericoloso.com tiene uno dei blog più seguiti dagli appassionati.

Nelle 320 pagine di questo libro curato in ogni dettaglio emerge chiaramente che la bici è il mezzo più adatto e versatile per immergersi nelle meraviglie d’Italia perché consente di adattarsi ciascuno
al proprio ritmo, di fermarsi e ripartire secondo l’emozione del momento. E lascia sempre la libertà di deviare dalla via prestabilita per andare alla ricerca di incantevoli e inaspettati scorci, chiesette e borghi. Tutti gli itinerari, infatti, riservano grandi sorprese: panorami, antiche vestigia, pievi o castelli, tradizioni popolari, storie locali e via libera alla curiosità. Ad attenderci dopo la fatica, ciclisti curiosi, ci sarà il piacere più grande.

Edito da Rizzoli, costa 18 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA