Dolomiti stars, un altro anno per il ciclismo

Dolomiti stars, un altro anno per il ciclismo

Dolomiti stars

“L’obbiettivo principale di Dolomiti Stars - sottolinea Pra -  rimane quello di divulgare il nostro marchio e l’immagine del territorio attraverso l’offerta di un valido prodotto turistico, senza  però tralasciare le esigenze e gli interessi della comunità e di tutta l’area. Nel 2006 abbiamo incrementato sia le presenze negli alberghi di tutte le località del consorzio, che il numero di passaggi sugli impianti a fune di tutta l’area sciistica. Per il 2007 – continua Pra -  ci proponiamo di mantenere fede ai nostri progetti, portando a termine la collaborazione con RCS e la Gazzetta dello Sport, per quanto riguarda il Giro d’Italia, che si concluderà nel 2008 e continuando a sviluppare il binomio che ci lega allo sport, in particolare allo sci e al ciclismo”.

Granfondo


La prima edizione della Gran Fondo si è svolta due giorni dopo la tappa dei professionisti che prevedeva l’arrivo al Passo San Pellegrino, vinta dallo spagnolo Juan Manuel Garate che si è rivelata come una delle tappe più avvincenti del Giro 2006. Alla Gran Fondo, vinta dal bolognese Emanuele Negrini, hanno partecipato quasi 1000 concorrenti, un numero importante per una corsa alla sua prima edizione, uomini e donne provenienti da tutta Italia e anche dall’estero con molti volti noti del ciclismo tra cui l’ex pro’ Massimiliano Lelli e il grande campione belga, due volte iridato, Freddy Maertens.

Quest’anno, pur mantenendo l’arrivo e la partenza ad Arabba, la seconda edizione presenterà alcune novità nel programma e nel percorso. La gara si svolgerà sabato 26 maggio, prima dell’arrivo dei professionisti in provincia di Belluno fissato per domenica 27 maggio. Due i percorsi, il corto di 84 km e il lungo di 134 km Da Arabba si scenderà fino a Caprile e poi ad Agordo. Dal capoluogo della conca agordina si affronterà il passo Duran verso la Val Zoldana per poi raggiungere Forcella Staulanza prima di raggiungere nuovamente Arabba attraverso i passi Giau e Falzarego. Il percorso corto da Caprile risalirà verso la Val Fiorentina per poi affrontare subito i passi Giau e Falzarego.

Giro d'Italia


Eccezionali anche i numeri della diretta televisiva Rai. Ben 2.869.000 spettatori rimasero incollati davanti ai teleschermi con uno share del 35,27. Anche le strade furono invase dal pubblico, stimato dalle Forze dell’Ordine sull’ordine delle 25.000 unità. La collaborazione con il Giro d’Italia e RCS ha permesso a Dolomiti Stars di compiere un notevole salto in avanti in termini di notorietà del proprio Brand, oramai riconosciuto e affermato a livello nazionale e internazionale.

Ma non solo: le campagne promozionali sulle maggiori testate nazionali e internazionali, gli educational mirati e le immagini televisive trasmesse in eurovisione, hanno fatto scoprire a un pubblico vastissimo le bellezze naturalistiche e paesaggistiche delle vallate agordine e hanno contribuito all’aumento dell’indotto sul territorio. Sulla scia del Giro d’Italia sono inoltre nate una serie di iniziative parallele quali la Gran Fondo Giro d’Italia-Dolomiti Stars e sono stati creati contatti e entrature importanti con altre competizioni di spessore a livello turistico, quali ad esempio la Transalp.
© RIPRODUZIONE RISERVATA