L’Eroica torna a far emozionare i ciclisti di tutto il mondo

Ripartono le pedalate attraverso il sogno di Giancarlo Brocci, il papà dell’Eroica, dall'ormai lontano 1997: sarà l’Eroica numero XXIV.

1/5

L’Eroica.

'La Mecca' rimane Gaiole in Chianti, che come sempre sarà momento di un tuffo nel passato in ogni suo angolo, ma ci sono molte novità che rendono particolare l’edizione 2021 di questa Eroica.

Prima di tutto Siena, che da quest’anno diventa parte del percorso: gli 'eroici' passeranno nel cuore della città e da Piazza del Campo. Sabato, a partire dalle ore 5:30, arriveranno i protagonisti dei due percorsi lunghi, mentre domenica, il percorso dei 106 chilometri farà proprio sosta e ristoro davanti al Palazzo Comunale.

”È una svolta emozionante - ha detto Franco Rossi, presidente di Eroica Italia -. Pedalare per le strade di una delle città più belle al mondo sarà bellissimo. Lo faremo con il garbo ed il sorriso dei ciclisti eroici, legati al tempo, alle tradizioni ed alla bellezza della vita”.

Altra bella novità è il sodalizio stretto tra Club Eroica e la Scuderia Club Italia: la nota associazione torinese di Auto d’epoca condivide con Eroica la passione per lo sport 'slow' e l’italianità, ed accompagnerà la cliclostorica con 15 auto mozzafiato, mentre domenica, 15 soci del club si misureranno nei percorsi eroici in programma.

Come ogni anno si prevedono numeri enormi di partecipanti provenienti da tutto il mondo che pedaleranno sui quatto i percorsi in programma. Sabato i due più impegnativi: il “medio” da 135 chilometri ed il circuito Eroico da 206 chilometri per 3.768 mt di dislivello, 15 tratti di strade bianche per un totale di 100 chilometri e 5 ristori. Domenica i tre più abbordabili da 46, 81 e 106 chilometri.

Ma L’Eroica non è solo ciclismo, è un mondo fatti di eventi culturali, enogastronomici e di intrattenimento che da oggi valgono un’esperienza che ha valicato i confini Europei. Pronti a salire sulla macchina del tempo?

© RIPRODUZIONE RISERVATA