Eroica e Scuderie Club Italia fanno ancora la storia

Storico accordo tra Scuderie Club Italia ed Eroica con il fine di promuovere insieme lo spirito sportivo di una volta e il Bel Paese.

Nella foto da sinistra: Luca Morazzoni vice presidente Scuderia Club italia, Umberto Rossi di Montelera presidente Club Italia, Franco Rossi presidente L'Eroica Italia, Giancarlo Brocci fondatore Eroica.

Si sono aperte le “danze” all’Eroica 2021, a Gaiole in Chianti: il Ciclo Club Eroica, l’associazione degli Eroici “DOC” nata in seno alla più grande manifestazione del mondo di ciclismo storico, ha sancito anche la collaborazione tra Eroica e Scuderia Club Italia.

Ai nastri di partenza della pedalata, i due Club che portano la storia dell’Italianità e la filosofia dello sport “lento” nel mondo, si sono scambiati simbolicamente le maglie accanto alle auto d’Epoca che domani, sabato, accompagneranno il percorso da 206 km che ha reso famose le strade bianche del Chianti.

Soltanto uno dei numerosi appuntamenti che ruotano attorno all'Eroica, e che si concluderanno solo domenica sera (guarda il programma).

I 206 chilometri del circuito Eroico, arriva fino alla Val d’Arbia, ricalcando le strade del percorso da 135 km, per poi salire verso Montalcino passando per Castiglion del Bosco attraverso la salita santificata dall’arrivo del Giro d’Italia del 2010.

Nella seconda parte il percorso punta verso Asciano, Monte Sante Marie, Castelnuovo Berardenga, Radda. Con 3.768 mt di dislivello, 15 tratti di strade bianche per un totale di 100 km e 5 ristori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA