di Rosario Palazzolo - 16 gennaio 2019

Esplode bici da corsa elettrica. Era una Pinarello modificata da un artigiano

Incredibile disavventura per un 79enne australiano che si è visto esplodere la bicicletta letteralmente tra le gambe. La sua Pinarello Dogma F8 era stata trasformata in e-bike da un artigiano.

1 di 2

La passione per l'elettrico nel ciclismo può essere esplosiva. Lo è stata letteralmente per un 79enne australiano che qualche giorno fa ha visto esplodere la sua bicicletta da corsa durante una delle ascese più note e impegnative che si trovano sulle montagne appena fuori da Adelaide.

La sua bici era una costosa e ultra lussuosa Pinarello Dogma F8. Ma a tradirlo non è stata la bici italiana, piuttosto il sistema elettrico che si sarebbe fatto installare da un artigiano locale. Insomma una trasformazione faidate in e-bike.

La bici è esplosa su una salita di Corkscrew Road, a 20 chilometri da Adelaide. Questa ascesa è una delle più note dell'Australia Meridionale ed è già stata parte della gara ciclistica professionistica Tour Down Under (che si sta disputando in questi giorni). Il ciclista amatoriale se l'è cavata con qualche lieve ustione, anche a causa del fatto che vestiva con abbigliamento sintetico che ha preso fuoco. Tuttavia è riuscito a lasciare immediatamente la bici che si è adagiata accanto a un cespuglio che ha preso fuoco. Per fortuna i vigili del fuoco hanno messo in sicurezza la zona in pochi minuti.

Secondo la ricostruzione fatta dai Media locali, a determinare l'incendio sarebbe stato un corto circuito. La batteria al litio si sarebbe incendiata e di conseguenza sarebbe esplosa innescando una seconda esplosione quando le mini bombolette di CO2, custodite sulla bici per eventuali forature delle gomme, sono esplose a loro volta.

Una storia che insegna una volta di più che le moderne tecnologie non vanno prese sottogamba e che l'evoluzione all'elettrico merita più attenzione di quanto fatto sino ad ora.

© RIPRODUZIONE RISERVATA