Filippo Ganna ancora sul tetto del mondo

Il piemontese, ad un anno di distanza, è ancora il più veloce nella cronometro individuale ai Mondiali. Alle sue spalle i padroni di casa Wout van Aert e Remco Evenepoel.

Filippo Ganna (foto Italia Team).

Un 2021 indimenticabile, per Filippo Ganna, che si conferma essere (se qualcuno avesse ancora qualche dubbio) il più forte cronoman mondiale. In Belgio, nei 43,3 chilometri completamente pianeggianti con partenza da Knokke-Heist, mette in fila Wout van Aert e Remco Evenepoel (rispettivamente secondo e terzo a 6 secondi e 44) indossando per il secondo anno consecutivo la medaglia d’oro della cronometro individuale ai Mondiali, entrando sempre più nella storia del ciclismo su strada e aggiungendo l'ennesimo trionfo alla sua carriera.

Indiscutibilmente il numero uno nelle prove contro il tempo. Partenza in controllo, con un ritardo di sette secondi su Van Aert al primo intermedio, stesso crono al secondo e un finale in crescendo fino a ritagliarsi sei lunghi secondi per un trionfo a braccia alzate: 47'47"830 alla media di 54.37 km/h, che valgono nuovamente la maglia iridata da portare sulle spalle per un’altra stagione.

Wout Van Aert, Filippo Ganna e Remco Evenepoel (foto Bettini).

Pubblico di casa ammutolito sul traguardo, con i beniamini, Wout van Aert e Remco Evenepoel, increduli. Ma il 2021 è l'anno dell'Italia. Ovunque. Sempre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA