In sella e per mare al Giro dei Venti

Pedalare lungo le strade del Salento che uniscono Santa Maria di Leuca, Gallipoli e Otranto e scoprire le meraviglie di Corfù.

Vento. Nemico di ogni ciclista in qualsiasi direzione soffi. Ma non sempre. È il caso della prima edizione de Il Giro dei Venti, la prima competizione amatoriale ciclo-velistica internazionale tra Puglia e Grecia. Due sport che hanno in comune la voglia di viaggiare veloci e di godere dello spettacolo della natura.

La manifestazione si svolgerà il prossimo anno in cinque tappe, dal 27 giugno al 1 luglio 2022, durante le quali bici e vela si alterneranno di giorno in giorno. La prima tappa prevede un'andata e ritorno da Santa Maria di Leuca a Otranto in sella alla bici; la seconda l'attraversamento del Mar Adriatico da Santa Maria di Leuca a Corfù; di nuovo in sella per un giro sull'isola greca il terzo giorno; ritorno in Puglia da Corfù a Santa Maria di Leuca nella quarta tappa; e gran finale ancora sui pedali sempre da Santa Maria di Leuca a Gallipoli e ritorno.

Le squadre saranno composte da due amici velisti (con imbarcazioni da diporto complete di interni da crociera, dotate di motore ausiliario e di rollafiocco avvolgibile, e di una lunghezza compresa tra 37 e 45 piedi) e due amici ciclisti (ciclisti tesserati F.C.I o agli Enti di Promozione Sportiva affiliati).

Ad ogni arrivo in tappa verrà assegnato un punteggio in base alla classifica: singolo per i ciclisti, di equipaggio per le veleggiate. Al termine delle cinque prove si sommeranno i punteggi ottenuti in tutte le tappe e si stilerà la classifica finale. Chi otterrà il punteggio più basso sarà il primo classificato.

In palio per gli equipaggi vincitori: quattro automobili elettriche, quattro scooter Vespa Elettrici, quattro biciclette elettriche.

“Il ciclismo ha visto crescere in Italia in modo esponenziale la sua community, in particolare negli ultimi due anni. Ci auguriamo che Il Giro dei Venti diventi un appuntamento ricorrente per tutti questi appassionati, un’occasione per trascorrere del tempo di qualità, gareggiando e allo stesso tempo godendo delle bellezze che ci circondano”, ha commentato Marco Saligari, Responsabile Sezione Ciclismo Il Giro dei Venti.

“Grazie a Il Giro dei Venti lo sport della vela acquisisce da oggi maggiore visibilità e si avvicina ad un pubblico sempre più ampio e variegato, per trasmettere l’emozione che solo una veleggiata per mare sa dare”, ha commentato Roberto Ferrarese, Responsabile Sezione Vela Il Giro dei Venti.

“Il Giro Dei Venti nasce come ideale prosecuzione dell’esperienza di benessere che è possibile vivere in Workness, un’iniziativa che mette al centro lo sport come facilitatore di salute”, ha commentato il Cavaliere Sergio Filograna, founder di Workness, promotore dell’iniziativa. “Questa competizione è per noi anche il mezzo per raccontare la storia e la cultura di un territorio prezioso, la Puglia, uno dei numerosi gioielli italiani che tutto il mondo ci invidia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA