17 aprile 2019

Polvere, pavé e gloria

Continua il nostro racconto per immagini attraverso gli scatti spettacolari di Poci’s, che ci fanno rivivere le fasi salienti delle Classiche in attesa della Liegi-Bastogne-Liegi
1/18 Foto Poci's
Ci sono gare che restano nel cuore, la Parigi-Roubaix, la regina delle classiche coi suoi 29 settori di pavé distribuiti in 54,5 km sulle pietre lungo i suoi 256 chilometri totali, è fra queste. Quest’anno ha incoronato un fuoriclasse come Philippe Gilbert, che ha battuto in volata Nils Politt. Vittoria quindi della Deceuninck-Quick Step sul Team Katusha-Alpecin.
Nell’iconico velodromo, il vallone - prossimo a spegnere 37 anni – si è aggiudicato la sua quinta classica Monumento e ha portato a 57 il numero di corridori belgi che hanno dominato all’Inferno del Nord. Nella speciale classifica storica ci sono poi la Francia, con 28, e l’Italia a quota 13.
Un successo che nel suo palmarés si aggiunge ad altri di primo piano come la maglia iridata nel 2012, il Giro delle Fiandre 2017, la Liegi-Bastogne-Liegi 2011 e Il Lombardia 2009 e 2010.
Poci’s ci racconta la “Campagna del nord” in attesa della Liegi e dopo avere immortalato anche le fasi salienti dell’ultimo Giro delle Fiandre, che ha fatto esultare i tifosi italiani grazie alla formidabile fuga per la vittoria di Alberto Bettiol.
© RIPRODUZIONE RISERVATA