di Andrea Guerra - 19 settembre 2018

Eroici in Chianti

È tutto pronto per l’edizione 2018 de L’Eroica, la cicloturistica d’epoca più amata al mondo, che scatta il 7 ottobre da Gaiole in Chianti

Un rito che si ripete da ventidue anni, cioè da quella prima edizione alla quale presero il via in 92, un po’ per gioco e un po’ per scommessa, per vedere chi ce l’avrebbe fatta a pedalare duecento chilometri con le bici di vent’anni prima, su strade vecchie di secoli e maglie di lana pesanti e decisamente fuori moda. Una scommessa vinta dato che oggi L’Eroica è una gara a cui partecipano migliaia di persone, un evento turistico di altissimo interesse e un format che ha scavalcato i confini senesi e della Toscana per andare alla conquista del mondo intero.
“Quella del 7 ottobre è L’Eroica con la ‘elle e l’apostrofo’, perché da L’Eroica nasce un popolo di passione che non conosce limiti di alcun tipo tanto da affascinare giovani e meno giovani, uomini e donne di ogni latitudine”, le parole del fondatore Giancarlo Brocci. Domenica 7 ottobre circa 7mila partecipanti saranno al via: per loro sono stati preparati diversi percorsi su strada bianca: dai 32 chilometri della passeggiata, ai 46 chilometri del percorso leggermente più impegnativo, a quello dei 75 chilometri che richiede già una certa preparazione, al percorso dei 135 chilometri che esige rispetto e forte determinazione.
Fino al percorso eroico per eccellenza, quello dei 209 chilometri che vanno da Gaiole in Chianti a Montalcino e ritorno; una pellicola di immagini indimenticabili che rimangono nel cuore e fanno desiderare, forse solo per L’Eroica, che un anno passi in fretta per essere di nuovo a Gaiole e pedalare nello splendore del Chianti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA