Milano-Torino: Primoz Roglic conquista Superga

Sessantesimo successo in carriera per Primoz Roglic che, sul Superga, stacca un ottimo Adam Yates.

1/5

Foto courtesy Milano-Torino.

È la gara ciclistica più antica del mondo, corsa la prima volta da soli otto corridori (dei quali solo quattro tagliarono il traguardo) nel 1876. La 102ma edizione della Milano-Torino (in realtà partita da Magenta) ha visto trionfare uno dei fuoriclasse del ciclismo mondiale, quel Primoz Roglic (Jumbo-Visma) oro nella cronometro agli ultimi Giochi Olimpici di Tokyo e vincitore della Vuelta 2021.

Dopo una prima fuga iniziale di sei ciclisti, è stato il colle del Superga a far iniziare le danze, segnando il primo grosso strappo nel gruppo ed è stata la scalata alla Basilica a fare la differenza. Adam Yates ha spaccato immediatamente le gambe a quasi tutti gli avversari e i soli Roglic, Almeida, Woods, Pogacar e Valverde sono riusciti a tenere la sua ruota. Negli ultimi due chilometri la battaglia si è ristretta ad Adam Yates e Primoz Roglic che si sono giocati la vittoria. Attacco del britannico e pronta risposta del sloveno che fa suo il traguardo in 4h17'18'', per la tredicesima vittoria stagionale. Alle loro spalle il portoghese Joao Almeida e quarto Tadej Pogacar. Primi italiani, Diego Ulissi settimo e Fausto Masnada ottavo.

Classifica finale

1. Primoz Roglic (Team Jumbo-Visma) 4:17:4

2. Adam Yates (INEOS Grenadiers) +12

3. João Almida (Deceuninck - Quick Step) +35"

Trittico d'autunno

La Milano-Torino è la prima delle tre tappe che compongono il Trittico d'autunno, insieme al Gran Piemonte e al Giro di Lombardia. Le prossime gare si correranno rispettivamente oggi, 7 ottobre, e sabato 9 ottobre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA