Il Mont Ventoux come non lo avete mai attraversato

Sono due gli eventi che il Mount Ventoux offre agli amanti dell'off-road: il Ventoux Gravel Classic, per assaporare la Provenza, e il Raid Ventoux Xtreme MTB, per chi ama arrampicarsi e sentirsi libero.

Voglia di evadere? Allora segnatevi le date che trovate qui sotto per scoprire uno dei paesaggi francesi più affascianti da percorrere con le due ruote, il Mont Ventoux. Una doppia possibilità tra cui scegliere, gravel o mountain bike, che vi aspettano il prossimo autunno. Un'opportunità da non farsi scappare, anche grazie al Green Pass, il certificato verde digitale che la Commissione Europea ha proposto per agevolare e rendere sicura la libera circolazione all'interno dell'UE durante la pandemia di Covid-19. Non vi resta che scaldare le gomme...

Ventoux Gravel Classic

1/6

Ventoux Gravel Classic.

Dopo il successo del 2020, che vi raccontiamo sul nuovo numero di Aprile di Cyclist, sono aperte le iscrizioni per la seconda edizione dell’evento competitivo Ventoux Gravel Classic che vi farà assaggiare le strade sterrate più belle delle montagne provenzali, portandovi fino alle pendici del mitico Mont Ventoux.

Il terzo e ultimo round del France Challenge Gravel è in programma per il 23 e 24 ottobre prevede tre formule di partecipazione: una “light” di 60 km di sviluppo con dislivello positivo di 1800 metri da percorrere in un solo giorno (costo 50 € con pasto all’arrivo), una “ultra” sempre da svolgere in un solo giorno su 140 km di sviluppo con un dislivello di 3500 metri (costo 60 € con pasto all’arrivo) e, infine, la “bikepacking”, pensata per i più avventurosi, della durata di due giorni su un percorso di 140 km e un dislivello di 4200 metri (costo 120 € con pernotto a Buis les Baronnies, cena, colazione prima della partenza di domenica e pasto all’arrivo).

Tutti i percorsi sono senza segnaletica e vanno navigati in modo autonomo con il proprio gps, seguendo le tracce che l’organizzatore invia agli iscritti la settimana prima dell’evento. Per partecipare è obbligatorio avere naturalmente il gps, li pettorale e il transponder per la verifica dei passaggi nei check-point. Lungo la traccia ci sono diversi punti di ristoro e i punti di controllo prevedono dei cancelli orari.

Tutte le partenze e gli arrivi sono a Vaison La Romaine, presso il resort bike-friendly Au moulin De Cesar, dove è possibile soggiornare comodamente immersi nel verde, magari prolungando la propria vacanza nel Vaucluse.

Raid Ventoux Xtreme MTB

1/4

Raid Ventoux Xtreme MTB.

Le iscrizioni per l’edizione 2020-2021 del Raid Ventoux Xtreme MTB sono aperte, con tutta l’energia accumulata dalla cancellazione dell’evento già in programma lo scorso ottobre. L’appuntamento per i più temerari mountainbikers è per il weekend del 30 e 31 ottobre, con un percorso totalmente inedito che metterà alla prova anche le gambe più allenate, una vera e propria traversata off-road tra i paesaggi più selvaggi del Vaucluse, uno dei dipartimenti più affascinanti dell’entroterra provenzale. Un buon mix di tecnica, resistenza e capacità di navigazione è indispensabile per affrontare questa competizione che parte da Apt per poi affacciarsi sui panorami del Luberon, attraversa l’altopiano di Lagrade arrivando a Sault per poi seguire la valle di Toulourenc alla salita sul Mont Ventoux, da cui scatenarsi poi in una discesa da brivido verso Viason La Romaine, luogo di bivacco.

Il giorno successivo l’itinerario attraversa i panorami delle Dentelles de Montmirail e gira tra i villaggi del Comtat Venaissin, offrendo un affaccio sulle gole di Nesque per poi scendere nella valle di Cavalon, ripassando dal paesaggio delle Ocre, per rientrare nuovamente ad Apt.

Le due tappe sono di circa 100 km ciascuna con un dislivello positivo totale di circa 5.000 metri, con prove speciali cronometrate e passaggi obbligatori dai check-point.

Il Raid Ventoux Xtreme MTB, pur richiedendo una buona preparazione, è aperto a tutti e saprà offrire anche ai meno esperti una immersione in paesaggi da sogno senza eguali.

L’iscrizione permette due formule, sempre su due giorni: "Solo" (individuale) o "Duo" (in coppia) due giorni, anche se l’organizzazione sta ancora lavorando su una terza possibilità meno dura che possa ampliare il ventaglio di partecipanti. Il percorso è segnato solo nelle zone più pericolose e va navigato interamente con con la traccia gps fornita dall’organizzazione.

L’iscrizione (290 € per formula Duo e 150 € per formula individuale) comprende la cena di sabato, la colazione di domenica e il rinfresco di domenica all’arrivo, il pernotto in campeggio con tenda propria e un punto di ristoro offerto dal partner Hawapoke. Attenzione: posti sono limitati!

© RIPRODUZIONE RISERVATA