di Alfredo Colella - 20 settembre 2018

Selle Italia e la rivoluzione elettrica

Grandi novità dalla famosa Casa veneta in fatto di selle specifiche per e-bike. Una gamma pensata e realizzata per andare incontro alle esigenze di una sempre più ampia e variegata fascia di utenza

1 di 3
Come tutti i marchi attenti ai cambiamenti e alle richieste del mercato, Selle Italia è in prima linea di fronte al “boom” delle biciclette a pedalata assistita, ultima tendenza del mondo delle due ruote. Le e-bike, nome con cui sono comunemente indicate le bici di questo segmento, sono ormai diffusissime grazie ai loro indubbi vantaggi e al gradimento a 360° da parte di ogni fascia di praticanti.
Massimo Perozzo, responsabile marketing di Selle Italia, ci tiene particolarmente a sottolineare questo aspetto: “Quando si parla di e-bike, spesso si tende a considerare questa fetta di mercato come una nicchia per pochi intimi, forse anche a causa del nostro interesse prettamente corsaiolo, proiettato cioè sui modelli da gara dei professionisti, ad altissime prestazioni. Invece, ho toccato con mano come le e-bike stiano prendendo piede anche nel Belpaese: proprio quest’estate – durante le vacanze ne approfitto per qualche gita fuoriporta in sella – non ho potuto fare a meno di notare l’alto numero di appassionati che affrontava il mio stesso percorso di montagna a cavallo di un modello elettrico”.
Ovviamente, le esigenze di utilizzo dei mezzi elettrici sono molto diverse da quelle tipiche dei modelli “muscolari”. Selle Italia ha quindi analizzato le caratteristiche peculiari e le esigenze di questo segmento di mercato, per poi progettare in un’ottica mirata le selle ideali per questa tipologia di utenza. Da qui, la realizzazione di una nuova linea dedicata espressamente al mondo “elettrico”. Massimo, però, ci tiene a sottolineare che “benché tra gli utilizzatori di e-bike il comfort rappresenti una caratteristica cruciale, non ci si può permettere di trascurare il fattore prestazionale e – soprattutto – quello estetico, spesso vera chiave di volta per il successo commerciale”.
Design, ergonomia specifica e materiali ad hoc in grado di migliorare sensibilmente l’esperienza di utilizzo, sono i punti di forza della nuova gamma e-saddles di Selle Italia.
In particolare, ci si è concentrati maggiormente su quegli aspetti propri del ciclismo “muscolare” che incidono anche sul ciclista “elettrico”: peso e dinamismo superiori, oltre a una seduta più prolungata, potrebbero infatti creare disagi che inficerebbero la qualità dell’esperienza in sella. Le soluzioni adottate sono pertanto finalizzate al raggiungimento della massima comodità.
A tal proposito, merita di essere menzionato l’utilizzo di uno speciale rivestimento che si discosta dai tradizionali modelli di Selle Italia: per tutte le e-saddles viene utilizzata la FibraTek-Mokka, un materiale di ultima concezione che assicura massima durabilità e resistenza riuscendo, grazie alla sua particolare morbidezza, ad amplificare la sensazione generale di comfort.
Chi non è abituato a pedalare per molte ore, può infine optare per uno dei modelli con imbottitura in gel, dalla consistenza più morbida, ideale per le medie e lunghe distanze.
Tutta la gamma e-saddles è facilmente riconoscibile dal design con eleganti finiture blu-azzurro e dalla presenza della lettera “e” nelle grafiche.
Dal punto di vista tecnologico, prima fra tutte ricordiamo la tecnologia Climb Control, identificata da una specifica icona. Si tratta di un lieve rialzo sulla parte posteriore della sella che evita lo scivolamento all’indietro del ciclista. Questo problema, molto sentito dagli utenti nei loro feedback, è frequente soprattutto durante le salite più dure e in fase di accelerazione “assistita”, quando la reattività dello spunto è piuttosto decisa. Con il Climb Control, il punto di seduta resta sempre quello ideale, garantendo sicurezza e padronanza del mezzo, oltre a una pedalata più efficace in ogni situazione. L’inclinazione del rialzo varia tra il 15% e il 22%, a seconda dei modelli e dell’utilizzo per il quale sono stati studiati.
Tre sono i modelli dedicati all’off-road (X-LR E-Bike Superflow, X-Land E-Bike, X-Land E-Bike Superflow) e due quelli da Gran Turismo (Max Flite E-Bike Gel Superflow, Lady E-Bike Gel Flow), tutti in colorazione nera. Vediamoli nel dettaglio:
X-LR E-Bike Superflow in versione L3 con ampio spacco centrale, ha il telaio realizzato con il composito proprietario di pregio TI 316, dotato di elevata resistenza e durata. Presenta angoli rinforzati e doppia imbottitura, ma conserva un carattere corsaiolo e ottime prestazioni. Pesa solo 195 grammi ed è venduta al prezzo di 169, 90 euro.
X-Land E-Bike - Viene proposta in versione L1 senza spacco centrale con telaio in manganese. Pesa 290 grammi ed è venduta al prezzo di 69,90 euro.
X-Land E-Bike Superflow - Viene proposta in versione L3 con telaio in manganese. Pesa 275 grammi ed è venduta al prezzo di 79,85 euro.
Max Flite E-Bike Gel Superflow - Nella categoria Gran Turismo, presentata in versione L3, ha dalla sua la tecnologia Shock Absorber, un sistema di assorbimento tra scocca e telaio (realizzato in Ti 316) che elimina le vibrazioni derivanti dalla strada, assicurando una seduta estremamente comoda. L’imbottitura maggiorata protegge da possibili infiammazioni cutanee sulle lunghe distanze. Pesa 335 grammi ed è venduta al prezzo di 139,90 euro.
Lady E-Bike Gel Flow – Proposta in versione S2 o L2 (entrambe quindi con minore spacco) è un modello Gran Turismo specifico per donne con telaio in manganese, tecnologia Shock Absorber, imbottitura maggiorata e angoli rinforzati. Pesa 315 grammi ed è venduta al prezzo di 109 euro.
© RIPRODUZIONE RISERVATA