Cyclist

MAGGIO 2022 103 cyclistmagazine.it Ride Extra / Outdoor Sui sentieri della GranfondoTreValli Tregnago, alla scoperta delle eccellenze di un territorio inesplorato e sorprendente nei dintorni di Verona: quello delle valli d’Illasi, Tramigna eMezzane Testi CLAUDIAFEMORA ogliamo raccontare ciò che ruota intorno alla Granfondo Tre Valli Tregnago by Gist, tra i primi eventi a calendario dedicati alla mountain bike e che si svolge tutti gli anni a fine marzo. Perché questa gara, giunta alla ventiduesima edizione dopo due anni di stop forzato per via del Covid, nasce in un territorio che magari non vanta i paesaggi delle Dolomiti, ma che è costituito da alcune valli ricche di storia e tradizioni, perlopiù inesplorate, che meritano di essere valorizzate maggiormente. L’edizione di quest’anno ha sfiorato i 2.300 bikers, che con le rispettive famiglie hanno trovato posto nel territorio appena fuori Verona, tra il Lago di Garda e la provincia di Vicenza, quello delle tre valli d’Illasi, Tramigna e Mezzane. Qui si coltivano, con passione e dedizione, le bacche rosse della Valpolicella, le stesse che danno vita all’Amarone, eccellenza di questo territorio. Si racconta che il famoso vino sia nato da un errore, rivelatosi successivamente provvidenziale. Una botte di vino fu dimenticata dal cantiniere durante la fermentazione; il vino ha continuato a fermentare, diventando un vino sempre più secco e alcolico. Quando la botte fu ritrovata se ne assaggiò il contenuto e la sorpresa fu sensazionale. Era nato l’Amarone, oggi considerato a livello nazionale e internazionale uno dei migliori vini rossi passiti di tutti i tempi. Ma non è solo il vino a rendere appetibile V

RkJQdWJsaXNoZXIy MTQ3ODg3Nw==