di Peter Stuart - 19 settembre 2019

Specialized S-Works Tarmac Disc

I freni a disco miglioreranno la già eccellente S-Works Tarmac?

1/6

1 di 4

Freni a disco: sì o no? Questa è la domanda. Per Specialized è una questione ancora più importante che per gli altri, visto che si è impegnata maggiormente nel passare ai dischi affermando che, gradualmente, potrebbe orientarsi a eliminare del tutto i propri modelli tradizionali.

La Tarmac è sempre stata un purosangue da corsa”, afferma Chris Riekert di Specialized. “Ma, quando abbiamo lanciato la sua prima versione disco due anni fa, era considerata adatta agli amatori, poiché era proibita in gara”. Da allora, tuttavia, le regole sono cambiate – sia letteralmente sia concettualmente – e questa bici ora sembra guadagnare consensi tra i Pro.

Zdenek Stybar ed Elia Viviani, entrambi della Quick-Step Floors, quest’anno hanno gareggiato con la Tarmac Disc. Inoltre Specialized ora ha i dati statistici per ottenere l’approvazione del mondo dei professionisti.

La versione disco vanta complessivamente la stessa aerodinamica della versione tradizionale che, a sua volta, è veloce quanto la precedente generazione di Venge – il modello aero di Specialized. Il telaio (nella misura 56 cm) pesa solo 800 grammi, a soli 50 grammi in più della versione con freni standard. Se l’aggiunta di dischi non costa nulla in termini di peso, rigidezza o aerodinamica – e allo stesso tempo offre una migliore qualità di frenata – la Tarmac SL6 Disc può essere la scelta perfetta?

La sua versione tradizionale è stata sicuramente una bici che ha fatto colpo. All’ultimo Track Day di Cyclist in Inghilterra, in cui i visitatori hanno potuto provare i modelli top di gamma, è stata una delle bici più popolari grazie alla sua fluidità, alla sua accelerazione repentina e alla sua sicura guidabilità.

Per me, la S-Works Tarmac Disc è straordinariamente simile alla sua controparte con freno tradizionale. La geometria è identica (sulla mia taglia da 56 cm, almeno – alcune misure piccole presentano marginali variazioni) e la tradizione di Specialized di montare freni a disco su foderi corti lascia intuire che il posteriore è altrettanto compatto e reattivo. Inoltre, con l’adozione di un perno passante, rimane ancora più rigido senza però mostrare carenze in termini di comfort, come invece accade per alcuni telai a disco sovradimensionati.

Ruote, pneumatici e kit di finitura sono tutti sviluppati da Specialized e hanno un rapporto quasi simbiotico tra loro. Le gomme e le ruote mescolano perfettamente aderenza, rigidità e comfort, mentre la guarnitura incorpora un misuratore di potenza che aggiunge solo 15 grammi di peso rispetto alla versione standard.

Far funzionare il misuratore è stato facile – dopo aver lavorato per staccare il coperchio di plastica per inserire le batterie. L’unico inconveniente è che i due lati (destro e sinistro) dovevano essere prima abbinati tra loro tramite la app personalizzata di Specialized. Molti produttori penserebbero già a farlo in anticipo, comunque utilizzare la app è stato abbastanza semplice.

Una volta accoppiati, i dati di potenza erano accurati e approfonditi, e includevano anche il valore del bilanciamento ideale tra desta e sinistra. Osservavo in alternanza i rilevamenti dei dati del mio Garmin Vector 3 posto sui pedali e quelli del rilevatore di Specialized sulle pedivelle, e il wattaggio era consistente. Inoltre, produrre molti watt è stato semplice. In parte grazie alla sua impressionante aerodinamica, la bici mi ha fatto acquisire subito velocità e poi mi ha mantenuto a regime. Su strade lunghe e pianeggianti guardavo il ciclo computer e vedevo 40 km/h, e non accusavo fatica. I watt generati erano tanti, ma la pedalata era così fluida ed efficiente che mi sono spremuto senza neanche accorgermene. Continua...

La prova completa è stata pubblicata su Cyclist - Agosto/Settembre 2018

Modello Specialized S-Works Tarmac SL6 Disc 2018

Gruppo Shimano Dura-Ace Di2 9170

Guarnitura S-Works Power Cranks, dual-sided power measurement

Ruote Roval CLX 50 Disc

Dotazione manubrio S-Works SL Carbon Shallow Drop, attacco S-Works SL, alloy, titanium bolts, 6-degree rise, reggisella S-Works FACT Carbon Tarmac, sella S-Works Toupé Body Geometry, pneumatici Turbo Cotton 26 mm

Peso 6,83 kg (56 cm)

Prezzo 9.990 euro
Contatti specialized.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA