Swytch, la nuova generazione di e-bike

Il kit di conversione per e-bike Switch è un modo intelligente per convertire la tua bici in una con pedalata assistita senza doverla cambiare.

1/6

Kit di conversione per e-bike Switch.

Nonostante la tecnologia abbia ormai diversi anni, le e-bike sono davvero decollate solo negli ultimi due anni, successo in parte dovuto anche all'incentivo del bonus mobilità promosso dal Governo lo scorso anno.

L'acquisto di una nuova bicicletta, con o senza assistenza elettrica, può essere un grande esborso e quindi un approccio comune per i ciclisti è l'aggiornamento periodico del proprio mezzo, come le nuove ruote per la bici da strada o a un equipaggiamento più aerodinamico per la nuova stagione agonistica.

È in questo senso che il kit di conversione per e-bike Swytch trova il suo posizionamento: piuttosto che investire in una e-bike completamente nuova, i sistemi come Swytch consentono a tutti i ciclisti di cambiare (switch in inglese) ma solo investendo in una nuova ruota anteriore abbinata al motore (brushless, al mozzo, con potenza di 250W e coppia di 40Nm, installabile su qualsiasi formato ruota), collegato a un pacco batteria (36V) montato sul manubrio.

La bici può tornare al suo stato originale, senza assistenza, con la stessa velocità di un cambio della ruota al World Tour.

Installazione

Per mia stessa ammissione, sono tutt'altro che il miglior meccanico di biciclette in circolazione. Proprio per questo ho voluto provare a configurare io stesso il kit di conversione Swytch. Ci è voluto un po' di tempo, ma alla fine ce l'ho fatta. E se ce l'ho fatta io, saranno in grado di farcela anche la maggior parte dei ciclisti amatoriali interessati.

Liam del team di Swytch mi ha seguito durante tutta l'installazione in una videochiamata su Whatsapp per controllare il mio lavoro e assicurarsi che tutto andasse secondo istruzioni. Per fortuna, ci sono riuscito e non ho fatto una figuraccia. Ho pensato che fosse un favore speciale per Cyclist, ma poi ho scoperto che in realtà si tratta di un servizio che Swtych offre a tutti i loro clienti. Anche se, a dir la verità, prima di ottenere l'approvazione di Liam, la configurazione è stata un po' più complicata di quanto mi aspettassi.

Il primo problema che ho avuto è stato con la regolazione della staffa che blocca la batteria al manubrio. Trovare la lunghezza corretta della cinghia, che ha lo scopo di impedirle di muoversi su e giù quando la batteria viene aggiunta o rimossa, ha richiesto un po' di tentativi. Ma la parte più complicata è stato il fissaggio del sensore magnetico, sulla pedivella, che indica alla batteria e al motore che è in fase di innesto e quanta assistenza fornire. Ma con un po' di fascette e di pazienza tutto ha funzionato come avrebbe dovuto.

Manovrabilità

Con il peso aggiuntivo del kit totalmente spostato sul manubrio, c'è un notevole cambiamento nel modo in cui la bici si comporta. Non una reale problema di per sé, ma è una cosa da tenere ben presente quando si decide di passare ad una nuova bici swytchata.

In base a come viene cablata la bici, il cambio di manovrabilità potrà avvenire in due diversi modi. Il primo, risultato del peso del kit, che non è eccessivamente ingombrante ma comunque ha un peso di 2,06 kg. Significa mettere un po' più di forza nelle braccia in curva, ma ci si abitua in fretta.

Diverso, invece, l'effetto sul manubrio della forza centrifuga che, in caso di virata brusca, tenderà a far girare la ruota lateralmente quasi di scatto, andando a bloccarla. Cosa che succederà solo la prima volta quando non si è abituati e che lascerà solo un po' di sorpresa prima di prendere le giuste misure.

1/13

Kit di conversione per e-bike Switch.

Durata della batteria

L'assistenza del motore ha cinque livelli, come mostrato da un display luminoso sulla parte superiore della batteria, dove è possibile anche controllare la carica residua, data da altrettanti cinque led.

Come prevedibile, la durata della batteria è molto variabile in base al percorso che si decide di affrontare. Su una ciclabile piatta sul lungomare, ci si potrebbe dimenticare di dove si è lasciato il cavo di ricarica, visto il tempo che passerà prima di aver bisogno di utilizzarlo. Mentre affrontando continui saliscendi collinari, con magari anche una salita impegnativa, si potrebbe avere la necessità di doverla collegare ad ogni uscita.

Ogni persona è diversa e la stessa potrebbe avere necessità differenti anche da un giorno all'altro, ma la maggior parte - probabilmente tutti - dei ciclisti saranno in grado di andare e tornare dal proprio ufficio senza doversi preoccupare di sudare e con un'assistenza più che adeguata.

Vale la pena aspettare?

Swytch ha un programma di vendita diverso da chiunque altro. L'azienda non fa magazzino e il kit di conversione può essere pre-ordinato in determinate finestre prestabilite. Chiusi gli ordini, la consegna dovrebbe avvenire tra le cinque e le dieci settimane. Strategia che permette a Swytch di mantenere i prezzi decisamente più bassi (357 euro, circa il 40% in meno rispetto al corrispondente prezzo al dettaglio) e che funziona abbastanza bene, vista la consegna già avvenuta di 20.000 kit.

Conclusioni

Il kit di conversione per e-bike Swytch è un ottimo modo per avere una bici con assistenza elettrica senza dover investire in una bicicletta completamente nuova. Conservando la tua ruota anteriore originale potrai riportare la bici al suo stato originale senza problemi e usarla come e-bike per andare al lavoro e come bici da strada nel weekend. Anche se in realtà, in termini di peso, la differenza non è così determinante ed eventualmente sarebbe sufficiente estrarre la batteria per diminuirlo.

L'assistenza non è lineare come su una vera e-bike, ma è molto simile in termini di prestazioni. Ma se la necessità è solo quella di andare in ufficio e o fare un giro collinare è più che sufficiente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news
Ultime novità
Ultime flash