di Dario Marchini - 04 giugno 2019

The Bicycle Rise: sprint finale con Finisseur

Traspirabilità, comodità, protezione. Gli elementi che un buon abbigliamento da ciclismo deve sempre garantire, soprattutto con la stagione calda in arrivo. Preparandomi per la Chase The Sun l'ho imparato sulla mia pelle.

In preparazione alla Chase The Sun del prossimo 22 giugno, l'attraversata dall'Adriatico al Tirreno nel giorno più lungo dell'anno, inseguendo il sole (foto Mauro Marchini)

1 di 3

Il grosso è fatto. Chilometri e ore passate in sella alla mia Cinelli Veltrix Caliper che si sono trasformati nel lasciapassare per presentarmi al via della Chase The Sun del prossimo 22 giugno a Cesenatico. Una sfida quasi impossibile quando l'ho immaginata. Un appuntamento imperdibile ora che mi sento pronto.

Se col passare dei giorni e delle settimane i timori si erano fatti via via più intensi, gli ultimi allenamenti (sia indoor che in strada) mi hanno invece rassicurato sulla mia preparazione. La gamba c'è. La voglia anche. Ed entrambe in crescita. Per cui, se siete alle prime armi come il sottoscritto, e avete voglia di sfidarvi in una nuova avventura, non arrendetevi in partenza. Prendetevi il vostro tempo e buttatevi.

Ultimi giorni che mi hanno anche dato positività per quel che riguarda la ripresa fisica, soprattutto nella corsa (mio co-obiettivo primario). Ci sono. Tranquillità che mi ha permesso di dedicarmi maggiormente ai dettagli, sia della trasferta che a quelli più tecnici, come l'abbigliamento. Bici, scarpe, casco... ma anche il resto è di vitale importanza. Ne sa qualcosa il mio fondoschiena, messo a dura prova soprattutto nelle uscite più lunghe.

Nella scelta dell'abbigliamento mi sono affidato (e lo farà anche la mia squadra) a Deporvillage, fresca azienda (e negozio on-line) fondata nel 2010, leader in Spagna e in Italia e punto di riferimento in Europa, per la fornitura di abbigliamento sportivo, specializzato in ciclismo, running, triathlon, nuoto, fitness e sport outdoor.

Con i modelli e le linee di Deporvillage mi sono allenato e preparato per settimane durante il progetto The Bicycle Rise. E proprio con i nuovi modelli del marchio Finisseur (qui tutti i dettagli) affronteremo i chilometri e le salite della Chase The Sun.

I pantaloncini (o meglio la salopette) sono forse l'elemento che va scelto con maggior cura e dedizione. Troppo importante stare bene in sella senza (evitabili) fastidi e dolori. Due le caratteristiche fondamentali che un buon pantaloncino deve avere: un buon fondello (solitamente in gel o in schiuma sintetica) e traspirabilità, per evitare i problemi e irritazioni causati dallo sfregamento e dalla non evaporazione del sudore.

Ora che è arrivato il tanto atteso caldo, anche la parte superiore del corpo necessità di una elevata traspirabilità. Quindi è bene scegliere maglie che aderiscano bene al corpo senza irritare le parti più soggette allo sfregamento (come ascelle o capezzoli) e che garantiscano una veloce evaporazione del sudore per una corretta regolazione termica.

Infine i guanti. Un alleato per le mani che garantisca protezione con buoni inserti in gel, per ammortizzare le vibrazioni del manubrio, e grip in silicone per garantire maggiore presa. Sempre senza dimenticare la traspirabilità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA