Tutti i ciclisti azzurri convocati alle Olimpiadi di Tokyo

Sono stati resi noti i nominativi degli Azzurri che voleranno a Tokyo per le Olimpiadi e Paralimpiadi. Su strada promosso Damiano Caruso dopo l'exploit al Giro d'Italia. Vincenzo Nibali divide i tifosi. Filippo Ganna punta l'oro.

Elia Viviani a Rio 2016.

Davide Cassani, CT della Nazionale Italiana di ciclismo maschile su strada, ha diramato le convocazioni per le Olimpiadi di Tokyo 2020 (anche se si svolgeranno nel 2021 il nome rimane legato all'edizione originale, nda).

I cinque azzurri che lotteranno per la medaglia d'oro su un percorso particolarmente impegnativo sono: Alberto Bettiol, Damiano Caruso, Giulio Ciccone, Gianni Moscon e Vincenzo Nibali.

Lo Squalo, 36 anni, sarà l’uomo simbolo dell’Italia che pedala. Dopo l'infortunio di questa primavera, ha dato prova di forza e voglia di rivincita (dopo che a Rio 2016 cadde proprio mentre era lanciato verso la conquista di una medaglia) recuperando durante il Giro d'Italia, lottando ai recenti Campionati Italiani e ha iniziato in maniera brillante il Tour de France.

Ma tutto il gruppo è in grado di sfoggiare diversi assi nella manica.

Damiano Caruso ha la chance di dimostrare che il secondo posto ottenuto al Giro d’Italia non è stato un semplice caso. A differenza di Nibali avrà la spinta e il favore di tutti i tifosi italiani che lo spingeranno nei momenti del bisogno. Ha grandissima fiducia nei propri mezzi e potrebbe essere la sorpresa di questi Giochi Olimpici.

Gianni Moscon è in netta crescita ed ha appena vinto il GP di Lugano. Ha lavorato per Egan Bernal durante il Giro d’Italia e sicuramente saprà essere l'arma in più per la squadra azzurra.

Alberto Bettiol è un uomo da Classiche e anche se in questa prima parte di stagione non si è vito molto potrebbe essere l’attaccante giusto per sfruttare la giusta occasione.

Giulio Ciccone, in tutto il gruppo, è il più scalatore. Avrebbe dovuto lottare per il podio al Giro d'Italia prima della caduta, ma tutto quello che ha risparmiato se lo giocherà sulle strade giapponesi.

Nella cronometro occhi puntati sul Campione del Mondo di specialità Filippo Ganna e Alberto Bettiol.

Mentre in pista il fiore all'occhiello sarà il nostro portabandiera e Campione Olimpico uscente Elia Viviani. "È stato difficile dover scegliere - ha ricordato il CT Marco Villa - perché abbiamo diversi atleti di livello e la pandemia non ha aiutato ad avere un riferimento in questa stagione. Oltre ai nomi certi di Elia e Filippo ho deciso di confermare i componenti del quartetto che ha incantato lo scorso anno: Simone Consonni, Francesco Lamon, Jonathan Milan Michele Scartezzini. Tra questi anche Michele Scartezzini e Liam Bertazzo, che rappresentano l'alternativa fino all'ultimo consentito dai regolamenti".

Vincenzo Nibali a Rio 2016.

Tutti gli azzurri convocati

Di seguito l'elenco di tutti gli azzurri convocati suddivisi per disciplina.

Strada Uomini

Alberto Bettiol, Damiano Caruso, Giulio Ciccone, Gianni Moscon, Vincenzo Nibali.

Strada Donne (indicate 5 atlete, ma solo 4 partiranno per Tokyo)

Marta Bastianelli, Marta Cavalli, Tatiana Guderzo, Elisa Longo Borghini, Soraya Paladin.

Pista Uomini

Simone Consonni, Liam Bertazzo, Filippo Ganna, Francesco Lamon, Jonathan Milan, Michele Scartezzini, Elia Viviani.

Pista Donne (indicate 6 atlete, ma solo 5 partiranno per Tokyo)

Martina Alzini, Elisa Balsamo, Rachele Barbieri, Martina Fidanza, Vittoria Guazzini, Letizia Paternoster.

XCO (Cross Country Olympics)

Luca Braidot, Nadir Colledani, Eva Lechner, Gerhard Kerschbaumer.

BMX

Giacomo Fantoni.

Paraciclismo Uomini

Paolo Addesi, Fabio Anobili, Paolo Cecchetto, Diego Colombari, Fabrizio Cornegliani, Giorgio Farroni, Luca Mazzone, Federico Mestroni, Michele Pittacolo, Andrea Tarlao.

Paraciclismo Donne

Katia Aere, Eleonora Mele, Francesca Porcellato, Ana Maria Vitelaru.

© RIPRODUZIONE RISERVATA