a cura della Redazione - 10 settembre 2019

Tutto pronto per Italian Bike Festival

Dal 13 al 15 settembre Rimini ospita la più importante manifestazione italiana dedicata al settore bici: sono oltre 300 i brand presenti nel villaggio test di 40.000 mq. Ospiti di grande calibro, nuovo focus sul cicloturismo e molto altro

1/10

1 di 3

Il 2018 ha tenuto a battesimo la prima edizione di Italian Bike Festival a Rimini. Una prima edizione che ha fatto registrare un grande riscontro come affluenza di appassionati e aziende presenti. C’è quindi grande attesa per il ritorno dell’evento dedicato al mondo bici che quest’anno è in programma dal 13 al 15 settembre.

Resta invariata la formula: accesso gratuito al village e possibilità di scoprire e provare in anteprima tutte le novità 2020. Ad attendere i partecipanti ci sarà un villaggio espositivo ancora più grande, che quest’anno supera i 40.000 mq, con oltre 300 brand fra bici, abbigliamento tecnico, accessori e alimentazione sportiva.

Fulcro dell’evento sarà ancora l’area test. La rotonda di Parco Fellini si trasformerà in un’adrenalinica pista off-road all’interno della quale si potranno testare mtb muscolari ed elettriche, mentre negli appositi tracciati segnalati potranno essere provate road bike, urban Bike ed e-bike.

Hanno nomi di spicco gli atleti del passato e del presente che hanno risposto all’appello e che saranno presenti a Rimini questo weekend. Ci sarà ancora una volta Mario Cipollini, che ha sostenuto Italian Bike Festival fin dalla sua prima edizione. A fargli compagnia si sarà Alessandro Petacchi. Con 179 successi, è il quarto corridore italiano con più vittorie da professionista, alle spalle di Francesco Moser (273 vittorie), Giuseppe Saronni (193) e Mario Cipollini (189).

A Rimini ci saranno anche altri atleti che hanno reso il ciclismo professionistico italiano famoso in tutto il mondo: Alessandro Ballan, campione del mondo in linea a Varese 2008; Damiano Cunego, vincitore del Giro d'Italia 2004, di tre Giri di Lombardia (2004, 2007 e 2008), di una Amstel Gold Race (2008) e medaglia d’argento mondiale a Varese 2008. Sarà presente anche Davide Cassani, nella doppia veste di presidente di Apt Servizi Emilia Romagna e commissario tecnico della Nazionale Italiana di Ciclismo; Gilberto Simoni, vincitore di due Giri d'Italia (2001 e 2003); Filippo Pozzato, vincitore della Milano-Sanremo 2006 e di due tappe del Tour de France.

Ma l’evento non è solo ciclismo su strada. Partecipano pure Marco Aurelio Fontana, bronzo nel Cross Country alle Olimpiadi di Londra 2012; Andrea Garibbo, vincitore del circuito eEnduro 2018; Paolo Patrizi, sei volte Campione Italiano Elite Agonisti di Bike Trial e unico azzurro a essere mai entrato nella Top Ten del ranking mondiale UCI di questa disciplina.

Davvero tante le iniziative e le attività in programma, CLICCA QUI. All’interno degli stand si svolgeranno: presentazioni in anteprima, seminari aperti al pubblico, approfondimenti, party e tutta una serie di iniziative coinvolgenti. Fra queste segnaliamo il focus sul cicloturismo. Per la prima volta infatti verrà realizzato il Tourism Village, un’area espositiva dove saranno presenti regioni, apt, località, bike hotel e tour operator specializzati.

Inoltre, domenica 15 settembre, si svolgerà la primissima edizione della Malatestiana, la prova cicloturistica di circa 100 km aperta a road Bike, mtb ed e-bike che attraverserà gli storici territori della Signoria di Rimini in due tracciati altamente suggestivi.

Ma prima, giovedì 12 settembre alle ore 15.30, presso l’Hotel Savoia di Rimini, si svolgerà “Bike Economy 24”, prima tappa del roadshow organizzato dal Gruppo 24 ORE e dedicato all’economia del “mondo a due ruote”.

Si affronteranno molteplici aspetti del mercato che ruota intorno all’industria ciclistica: da quelli economici – mercato, indotto, export, opportunità di lavoro - a quelli normativi, da quelli tecnologici a quelli di marketing, passando per il ruolo svolto da questo settore nell’industria sportiva e al suo impatto su lifestyle e turismo, con approfondimenti anche sulla sostenibilità urbana e le infrastrutture. È possibile registrarsi gratuitamente ad Italian Bike Festival CLICCA QUI.

© RIPRODUZIONE RISERVATA