a cura della Redazione - 15 luglio 2019

Lightshifter di Bollé col Team Ag2r La Mondiale

Shifter si avvale della tecnologia di lente fotocromatica di ultima generazione Phantom, realizzata in NXT® per un mix eccezionale di chiarezza ottica e resistenza agli impatti. L’ultimo arrivato nella linea di occhiali Bollé è utilizzato in anteprima dal Team Ag2r La Mondiale durante la Grande Boucle

1/3

Il legame fra Bollé e il ciclismo di vertice è ben consolidato, e in occasione del Tour de France che termina il prossimo 28 luglio si chiama Lightshifter. L’ultimo arrivato nella linea di occhiali Bollé Performance è infatti in gara durante l’impegnativa corsa a tappe francese coi corridori del Team Ag2r La Mondiale (foto kevin Bottin).

L’occhiale, in dotazione in anteprima alla squadra UCI World Tour, è disponibile con l’ultima tecnologia di lente fotocromatica di Bollé: la Phantom. Realizzata in NXT®, offre un mix eccezionale di chiarezza ottica e resistenza agli impatti. In pratica, la lente Phantom si schiarisce e scurisce velocemente, per adattarsi alle condizioni variabili di luce e garantire una visione ottimale in ogni momento. È anche dotata di trattamento idrofobico (per fare scivolare via l’acqua) e oleofobico (per prevenire segni di impronti e sporcizia) per garantire in ogni condizione una visione nitida. Infine, una presa d’aria frontale assicura una ventilazione ottimale e previene l’appannamento.

Un aspetto da sottolineare è che il Lightshifter è disponibile anche con lenti correttive. Inserite direttamente nello schermo, consentono di conservare tutte le caratteristiche tecniche della montatura e della lente; e offrono un’ampia gamma di prescrizione (+6 a -8 / cil. opp. -4) con vari abbinamenti di colori lenti e montature. Una soluzione pensata per affrontare ogni condizione luminose o meteo.

Anche la montatura è pensata per gestire ogni situazione. Il design moderno e affilato a semi giorno consente di unire leggerezza e stabilità all’occhiale. Mentre la parte superiore della montatura rimane a contatto con il viso per riparare da luce e sudore, la parte inferiore senza montatura offre un campo visivo più ampio e un migliore circolo dell’aria. Comfort e stabilità sono garantiti da aste curve e dagli inserti in gomma idrofila Thermogrip® del nasello e dei terminali regolabili. Da notare che l’incisione a laser del logo sulla lente conferisce all’occhiale un look premium e deciso.

Perfetto per visi piccoli, il Lightshifter sarà disponibile dal prossimo autunno nei negozi in 6 colorazioni, di cui 2 con lenti Phantom.

Il costo dell’occhiale da sole va da 120 a 190 euro, a seconda del tipo di lente. Per la versione con lenti correttive il prezzo è su richiesta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA