di Dario Marchini - 12 February 2022

Giro dei Venti: in bici (e vela) dalla Puglia alla Grecia

Pedalare lungo le strade del Salento che uniscono Santa Maria di Leuca, Gallipoli e Otranto e scoprire, navogando, le meraviglie di Corfù: prova la prima edizione del Giro dei Venti.

Cosa hanno in comune la bicicletta e la vela? Ad un primo sguardo nulla. Una corre su strada o sentieri, l'altra in mare. Una sfrutta la forza umana, l'altra quella della natura. Ma a ben vedere, invece, qualcosa che le lega c'è. Quella sensazione di libertà, di leggerezza, di velocità, di adrenalina, di "vento in faccia" che si prova ogni qual volta le si cavalchi, che sia su una sella o al timone non importa.

Ma c'è anche un'altra cosa che le rende ancor più inseparabili. È la prima edizione de Il Giro dei Venti, una competizione amatoriale ciclo-velistica internazionale tra Puglia e Grecia che si svolgerà la prossima estate in cinque tappe, dal 27 giugno al 1 luglio 2022, durante le quali bici e vela si alterneranno di giorno in giorno.

Il Giro dei Venti è una manifestazione pensata e realizzata per promuovere lo sport come strumento di benessere psicofisico, attraverso il quale narrare le bellezze e le peculiarità delle numerose località coinvolte.

A presentare questa prima edizione è stato il "milanese imbruttito" Germano Lanzoni. Accanto a lui, il Cavaliere Sergio Filograna, fondatore di Workness e ideatore della competizione, Antonio Marano, Presidente del Comitato Organizzatore, Marco Saligari, Responsabile Sezione Ciclismo Il Giro dei Venti, Roberto Ferrarese, Responsabile Sezione Vela, Samanta Demontis, Direttore Artistico e Federica Manoli, Delegato Regionale per la Lombardia della Lega Navale Italiana.

Partner del progetto: Lega Navale Italiana e ACSI - Associazione Centri Sportivi Italiani.

Programma e tappe

La prima tappa prevede un'andata e ritorno da Santa Maria di Leuca a Otranto in sella alla bici (27 giugno); la seconda l'attraversamento del Mar Adriatico da Santa Maria di Leuca a Corfù (28 giugno); di nuovo in sella per un giro sull'isola greca il terzo giorno (29 giugno); ritorno in Puglia da Corfù a Santa Maria di Leuca nella quarta tappa (30 giugno); e gran finale ancora sui pedali sempre da Santa Maria di Leuca a Gallipoli e ritorno (1 luglio).

Le squadre saranno composte da due amici velisti (con imbarcazioni da diporto complete di interni da crociera, dotate di motore ausiliario e di rollafiocco avvolgibile, e di una lunghezza compresa tra 37 e 45 piedi) e due amici ciclisti (ciclisti tesserati F.C.I o agli Enti di Promozione Sportiva affiliati).

Ad ogni arrivo in tappa verrà assegnato un punteggio in base alla classifica: singolo per i ciclisti, di equipaggio per le veleggiate. Al termine delle cinque prove si sommeranno i punteggi ottenuti in tutte le tappe e si stilerà la classifica finale. Chi otterrà il punteggio più basso sarà il primo classificato.

In palio per gli equipaggi vincitori: quattro automobili elettriche, quattro scooter Vespa Elettrici, quattro biciclette elettriche.

“Il Giro Dei Venti nasce come ideale prosecuzione dell’esperienza di benessere che è possibile vivere in Workness, un’iniziativa che mette al centro lo sport come facilitatore di salute - ha commentato il Cavaliere Sergio Filograna -. Questa competizione è per noi anche il mezzo per raccontare la storia e la cultura di un territorio prezioso, la Puglia, uno dei numerosi gioielli italiani che tutto il mondo ci invidia”.

“Abbiamo definito il tracciato ciclistico pensando all’aspetto agonistico, ma anche dandoci come obiettivo quello di permettere ai partecipanti di divertirsi e di godere dei magnifici paesaggi che attraverseranno - ha affermato Marco Saligari -. Sono nate così tre tappe ciclistiche. Il Giro dei Venti è caratterizzato da percorsi bici molto equilibrati e accessibili a tutti, che non precludono il risultato finale a nessuno, con chilometraggi non esagerati, che accontenteranno sia i ciclisti più competitivi che coloro che vogliono affrontare la gara con più tranquillità.”

“Nel tracciare la rotta per la veleggiata de Il Giro dei Venti abbiamo voluto costruire un percorso non impegnativo dal punto di vista tecnico, dove i partecipanti avessero anche la possibilità di godere dei bellissimi paesaggi offerti da Salento e Grecia, della natura, del mare, del vento e del sole. Sarà una gara basata innanzitutto sul fair play, perché tutti sono prima marinai e poi regatanti”, ha spiegato infine Roberto Ferrarese.

Sarà possibile confermare la propria partecipazione direttamente dal sito della manifestazione Il Giro dei Venti fino al 15 maggio, mentre per coloro che si iscriveranno entro il 28 febbraio sarà prevista una tariffa agevolata con uno sconto del 10%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA