Cycling Through the Trees: pedalare immersi nella foresta belga

Un circuito anulare sopraelevato nella riserva naturale di Pijnven nelle Fiandre per pedalare sulla propria bicicletta completamente immersi nella natura.

1/6

Cycling Through the Trees (foto Visit Limburg).

Le Fiandre sono sicuramente uno dei posti magici nel cuore di ogni ciclista, in parte per l'epicità delle sue gare, in parte per quello romantico dei suoi paesaggi. Ed è proprio di quest'ultimo che oggi raccontiamo.

Si chiama Cycling Through the Trees, ed è una pista ciclabile sopraelevata progettata e costruita nella riserva belga di Pijnven dallo studio di architettura Gregorio & Partners in collaborazione con BuroLandschap.

Un'appendice naturalistica del sistema ciclabile pubblico della città di Limburg. Una struttura circolare lunga 700 metri che corre all'interno della foresta, ma con la particolarità di elevarsi fino a 10 metri di altezza nel punto più alto. Il modo perfetto per integrare innovazione e natura e godersi il verde e il profumo degli alberi da una prospettiva del tutto diversa.

“La cosa più importante per noi era costruire una struttura con il minor impatto possibile sull’ambiente - ha spiegato Pieter Daenen, fondatore di BuroLandschap -. Pedalare tra gli alberi non avrebbe avuto senso se gli alberi fossero stati danneggiati”.

La pista infatti si disperde e si integra perfettamente tra gli alti fusti, rispettando il loro spazio naturale. Per sorreggerla sono stati utilizzati pilastri in acciaio Corten (una tipologia di acciaio altamente resistente alle condizioni atmosferiche e dal caratteristico color rame) alti e sottili che richiamano colore forma delle conifere. Anche la sua forma circolare è stata studiata per richiamare la composizione degli anelli annuali nei tronchi degli alberi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA