a cura della Redazione - 01 luglio 2019

In cima al Colle dell’Agnello

Alla scoperta del valico a cavallo fra Italia e Francia, impregnato di storia ciclistica e con vista panoramica a oltre 2.700 metri. E di una destinazione a due ruote che sa sorprendere: il Libano e le sue bellezze paesaggistiche. Senza dimenticare un passaggio in Toscana su una gravel

Vi raccontiamo il Giro d’Italia che abbiamo vissuto su tre ruote in mezzo al gruppo e vi anticipiamo alcune novità in coincidenza col Tour de France che parte il 6 luglio da Bruxelles.

Diamo la parola al grande manager francese Patrick Lefevere e ci avventuriamo sulle rampe del sorprendente Colle dell’Agnello. Viaggiamo alla scoperta delle montagne selvagge del Libano per un cambio di prospettiva ciclistica e fino in California in compagnia di Aldo Calandro, in arte Aldo Rock.

Pedaliamo fra le zone più belle della Toscana: il Chianti, le Crete senesi, le Colline metallifere e la Costa degli Etruschi in sella a una gravel. Proviamo la Boardman SLR 9.8 Disc, la tuttofare con una dotazione di prim’ordine, e la Specialized S-Works Roubaix, con la speciale unità di ammortizzazione.

Testiamo la novità in casa Wilier Triestina: la Zero SLR dal telaio superleggero e con integrazione totale dei cavi. E presentiamo la E64, la prima bici da corsa elettrica firmata Colnago.

© RIPRODUZIONE RISERVATA