Garmin Rally, i nuovi pedali con sensori di potenza per tutti i tipi di bici

La nuova famiglia di pedali Garmin per la misurazione della potenza, concepita sia per la strada sia per l’off-road, si compone dei modelli Rally RK, Rally RS e Rally XC, compatibili con attacchi Look Keo, Shimano SPD-SL e Shimano SPD.

I pedali Garmin Rally per la misurazione della potenza. Da sinistra: Rally RK, Rally XC e Rally RS 

Presentata ufficialmente in questi giorni da Garmin e già disponibile nei punti vendita qualificati, la nuova famiglia Rally di pedali per la misurazione della potenza. Descrizione forse un po’ limitante, visto che i sensori Rally RK, Rally RS e Rally XC nella versione 200 (quindi a rilevazione a doppio pedale) sono stati progettati per consentire anche rilevazioni come la cadenza, il bilanciamento tra la gamba destra e la sinistra, la power phase e altri parametri utili a tutti gli appassionati di ciclismo. Questa volta proprio tutti, perché la famiglia Rally non si rivolge solo alla strada ma anche agli amanti delle bici gravel e mountain bike. E ovviamente anche a chi pratica l’indoor training.

Garmin Rally RK100 e Rally RK200

1/5

Garmin Rally RK100 e Rally RK200

Cinque giri attorno al mondo

Oltre ai consueti e rigorosi test di laboratorio cui ci ha abituato Garmin, i sensori Rally sono stati provati da oltre 100 tester di varie discipline, per un totale di chilometri percorsi pari a cinque volte il giro intorno alla Terra.

Il sensore è inglobato all’interno del mandrino, dunque al riparo da qualsiasi tipo di danneggiamento causato da condizioni atmosferiche avverse.

I sensori di potenza Rally (che funzionano con una batteria sostituibile per una durata che può arrivare fino a 120 ore) si montano come qualsiasi altro pedale e anche qui Garmin ha pensato di introdurre una novità pensata per chi va sia in strada che fuoristrada progettando un mandrino (e un apposito kit) per trasferire i sensori da un corpo pedale all’altro.

Garmin Rally RS100 e Rally RS200

1/5

Garmin Rally RS100 e Rally RS200

Nuove compatibilità

Due le versioni di Rally proposte per il ciclismo su strada e una per l’off-road e in entrambi i casi si può optare per il modello 200, con rilevazione a doppio pedale (per analizzare in modo indipendente i valori espressi dalla gamba destra e dalla sinistra), o per il modello 100 con singola rilevazione (in questo caso viene letta esclusivamente la potenza istantanea, quella media, quella massima e la cadenza). Rally RK100 e Rally RK200 per il ciclismo su strada, compatibili con tacchette Look Keo; Rally RS100 e Rally RS200 per il ciclismo su strada, compatibili con tacchette Shimano SPD-SL (novità importante in quanto fino a oggi, l'unico modo per utilizzare un misuratore di potenza a pedale compatibile con Shimano SPD-SL era quello di acquistare un kit di adattamento per i sensori Garmin Vector 2 che si collegava ai corpi dei pedali Ultegra); Rally XC100 e Rally XC200 per il ciclismo offroad, compatibili con gli attacchi Shimano SPD.

Piace sottolineare come i modelli 200 della famiglia Rally consentono di verificare il tempo trascorso pedalando seduti e in piedi verificando l’efficacia delle due posizioni, e di misurare in quale punto del piede viene applicata più forza per individuare il miglior posizionamento delle tacchette dello scarpino.

Anche i sensori Rally possono essere associati ai ciclocomputer della linea Edge e all’app Garmin Connect e dialogano con i programmi indoor di allenamento Tacx Training, Zwift e TrainerRoad.

Garmin Rally XC100 e Rally XC200

1/5

Garmin Rally XC100 e Rally XC200

Quanto costano?

I modelli a singolo sensore Rally RK100 e Rally RS100 costano € 649,99, mentre Rally XC100 costa € 699,99.

Il costo invece dei modelli a doppio sensore va da € 1099,99 per Rally RK200 e Rally RS200, e € 1.199,99 per Rally XC200.

Possibile acquistare anche il pedale opzionale per passare al doppio sensore: € 549.99 RK e RS e € 599.99 per XC.

Qui puoi acquistare l’intera famiglia di sensori Garmin Rally

© RIPRODUZIONE RISERVATA