Cosmonauts 1961

Il brand Cosmonauts Eyewear inaugura il proprio rinnovato sito presentando 1961, un occhiale dalla linea semplice che però nasconde diverse novità tecnologiche. Scopriamo nel dettaglio di cosa si tratta

1/3

1 di 2

La collezione 2021 del rinnovato brand Cosmonauts Eyewear si apre con 1961, un modello dalle linee semplici e scolpite che al suo interno rivela numerose novità tecnologiche. Come da tradizione, tutti i modelli Cosmonauts attingono per i loro nomi alla storia della ricerca spaziale: in questo caso, lo spunto è offerto dalla data del primo viaggio nello spazio. “Era il 12 aprile 1961 e il cosmonauta sovietico Jurij Gagarin divenne il primo uomo lanciato nello spazio”, racconta Dario Rossi, CEO di Cosmonauts Eyewear. “Mi sono sempre appassionato alla storia della conquista dello spazio, fin da bambino. Quando ho deciso di creare una linea sportiva che affiancasse i miei due progetti già esistenti (nda: Erredi Design per gli occhiali da vista e RD Occhiali per quelli da lettura), mi è sembrato logico e immediato pescare da questo affascinante mondo”.

Occhiali sempre e rigorosamente Made in Italy fino alla più piccola vite – come ci fa sapere Dario Rossi – perché per acquisire considerazione anche oltreoceano bisogna poter offrire un prodotto originale italiano al cento per cento.

Molte le novità tecnologiche implementate nel modello 1961, di cui due balzano subito all’occhio: la prima è costituita dal nasello regolabile in grado di adattarsi a qualsiasi naso, grazie ad un sistema meccanico che consente alle alette di muoversi in alto e in basso con un semplice movimento di pollice e indice. La seconda riguarda le aste, la cui gomma finale antiscivolo nasconde al suo interno un’anima metallica pieghevole, in modo che l’occhiale possa adattarsi alla forma di testa e orecchio, per una maggiore comodità di calzata e per evitare che ci siano fastidiosi sfregamenti e contatti col casco.

La montatura è in tecnopolimero resistente agli urti anche a basse temperature. Le lenti sono ad alto grado di trasparenza, resistenza termica e qualità ottica, con trattamento rinforzante antiscratch e filtro UV fino a 380 nm. Sono sagomate seguendo un sistema ad alveoli superiori che evita l’appannamento grazie ad un giusto ricircolo d’aria e hanno impresso a laser il logo del brand.

1961 pesa solo 30 grammi ed è disponibile in tinta nero opaco con lente argento e loghi impressi in oro (tra cui la data del lancio spaziale) ad un prezzo di 130 euro. Per maggiori informazioni, visitate il sito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA