Le Sidi Shot 2 dalla nuova anima in carbonio

Fra le migliorie applicate alle scarpe top di gamma dello storico brand italiano c’è anche la nuovissima suola in carbonio C-Boost SRS

1/4

La prima versione della Sidi Shot, il modello più costoso in collezione, ha riscosso molti consensi sia tra i ciclisti dilettanti sia tra i professionisti del World Tour. Per questa ragione c’è molto interesse attorno alla nuova scarpa Sidi Shot 2 che promette di non deludere le aspettative degli appassionati.

È interessante notare come, anziché limitarsi ad apportare semplicemente alcune modifiche a una scarpa già popolare, Sidi abbia optato per alcuni cambiamenti sostanziali sulla Shot 2. Anche se il layout di chiusura a doppio quadrante Tecno-3 e la tomaia in microfibra TechPro rimangono invariati, è scomparsa la grafica simile a un viticcio che compariva sulla versione precedente.

Il nuovo look è molto più pulito ed è disponibile in diverse colorazioni. Le Shot 2 (prezzo al pubblico: 389 euro) hanno anche un nuovo design della coppa del tallone, che è nettamente più raffinato rispetto alle precedenti scarpe del marchio. "Risulta meno ingombrante e più leggero, mantenendo però lo stesso livello di supporto del tallone e di bloccaggio del piede", afferma Rich Mardle, direttore Saddleback, distributore di Sidi nel Regno Unito.

Il cambiamento più importante, tuttavia, è in gran parte nascosto. La Shot 2 utilizza una nuovissima suola in carbonio C-Boost SRS più leggera, più rigida e in grado di fornire una migliore ventilazione. Presto vedremo le Shot 2 ai piedi dei professionisti del World Tour.


© RIPRODUZIONE RISERVATA