Tecnologia, ecologia e mobilità sostenibile: arriva il Giro-E

Sulle stesse strade del Giro d'Italia si corre anche un'altra gara, sempre di 21 tappe, ma con biciclette a pedalata assistita. È il Giro-E.

Giro-E (foto LaPresse).

Mancano due settimane all'inizio del Giro d'Italia. Mancano due settimane anche all'inizio del Giro-E, unico evento a tappe al mondo riservato alle bici a pedalata assistita, che come il fratello maggiore scatterà da Torino l’8 maggio e arriverà a Milano, dopo tre settimane, il 30.

Chi non ha mai sognato di stare a ruota di Marco Pantani arrampicandosi sulle strade più irte delle Alpi? Chi non ha mai immaginato di sfrecciare sul rettilineo di arrivo sfidando Mario Cipollini? Chi non ha mai fantasticato di buttarsi a rotta di collo da una discesa all'inseguimento di Claudio Chiappucci? Oggi, il modo di farlo, esiste. Il Giro-E, infatti, si svolge sulle stesse strade percorse dalla Corsa Rosa, durante la Corsa Rosa e riserva ai partecipanti le stesse emozioni della Corsa Rosa. Oltre alla straordinaria opportunità di pedalare accanto a leggende del ciclismo (come Francesco Moser) e a campioni di tanti altri sport, anche un'esperienza in cui toccare con mano e da vicino (molto vicino) il mondo del Giro: il foglio firma alla partenza, la conquista di una delle sei maglie in palio, la premiazione sul podio dei campioni e una hospitality riservata all’arrivo.

Giro-E (foto LaPresse).

Giro "Green"

Uno dei principali scopi del Giro-E è la sensibilizzazione all'utilizzo della bicicletta nella vita quotidiana per una mobilità più sostenibile. Aspirazione che lo accomuna a un altro importante progetto legato alla Corsa Rosa, Ride Green. Un'iniziativa nata per abbassare l’impatto ambientale tanto del Giro quanto delle città di partenza (diverse) del Giro-E e che ogni anno attiva la raccolta differenziata dei rifiuti attraverso un sistema di tracciabilità e monitoraggio, per salvaguardare le aree attraversate dai ciclisti. E che punta a sensibilizzare l’opinione pubblica verso un comportamento più consapevole.

Tappe e percorso

Saranno 21 le tappe proposte nell'edizione 2021 del Giro-E, le stesse del Giro d'Italia ma leggermente accorciate (ma con stesso arrivo), e della quali l'ultima sarà la cronometro.

1.540 chilometri totali da percorrere (73,3 km di media a tappa), con un dislivello positivo di 25.500 metri (metà di quello riservato ai professionisti).

Saranno 6 le tappe oltre i 2.000 metri di dislivello positivo, mentre le più affascinanti (e dure) saranno la Maniago-Monte Zoncolan (2.700 metri di dislivello), e la Canazei-Cortina D’Ampezzo, 2.200 metri di dislivello positivo che comprendono il Passo Giau e il Pordoi (Cima Coppi del Giro 2021).

Come il Giro d'Italia, anche il Giro-E sarà occasione per unire in un'unica avventura cultura e sport, celebrando grandi personaggi ed eventi, come i 160 dell'Unità d'Italia, 700 anni dalla morta di Dante Alighieri, i 100 anni dalla nascita di Alfredo Martini e i 90 anni della Maglia Rosa.

TappaDataPartenza - ArrivoKm
18 maggioTORINO – TORINO43,8
29 maggioVILLANOVA MONFERRATO – NOVARA61,9
310 maggioALBA – CANALE79,6
411 maggioPOLINAGO – SESTOLA85,3
512 maggioFAENZA – CATTOLICA90,6
613 maggioCASTELSANTANGELO SUL NERA – ASCOLI PICENO (San Giacomo)82,4
714 maggioCRECCHIO – TERMOLI87,9
815 maggioVINCHIATURO – GUARDIA SANFRAMONDI75,5
916 maggioSULMONA – CAMPO FELICE (Rocca di Cambio)97,5
1017 maggioRIETI – FOLIGNO86,3
1119 maggioMONTEPULCIANO – MONTALCINO (Brunello di Montalcino – Wine Stage)80,8
1220 maggioPONTASSIEVE – BAGNO DI ROMAGNA96,1
1321 maggioOSTIGLIA – VERONA75,9
1422 maggioMANIAGO – MONTE ZONCOLAN94,1
1523 maggioAQUILEIA – GORIZIA74,2
1624 maggioCANAZEI – CORTINA D’AMPEZZO70,7
1726 maggioTRENTO – SEGA DI ALA56,7
1827 maggioCASALPUSTERLENGO – STRADELLA86,6
1928 maggioSTRESA – ALPE DI MERA (Valsesia)72,6
2029 maggioMADESIMO – VALLE SPLUGA – ALPE MOTTA31,5
2130 maggioSESTO SAN GIOVANNI – MILANO TISSOT ITT (cronometro)10,6
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news
Ultime novità
Ultime flash